Classifica delle migliori varietà sativa autofiorenti

560
SHARES
Tempo di lettura 6 minuti
Immagine di diverse tazze di cannabis da cui fuoriescono cime di varietà sativa.
Immagine di diverse tazze di cannabis da cui fuoriescono cime di varietà sativa.

 

Esistono molte varietà di marijuana automatica, ma non ci sono molte sativa autofiorenti commerciali, e sono sempre più richieste ogni giorno perché questo tipo di pianta ha migliorato esponenzialmente la sua qualità negli ultimi 5 anni. Per questo motivo abbiamo pensato che potesse essere una buona idea stilare una classifica delle 10 migliori varietà autofiorenti con genetica prevalentemente sativa, in modo da poterle acquistare facilmente tra quelle che riteniamo essere le migliori nel 2022, tenendo conto di vari fattori come la domanda stessa dei nostri clienti, gli strumenti di ricerca in Google e le valutazioni degli utenti nei vari portali Internet.

 

 

✨ La Top 10 delle Sativa Autofiorenti del 2022

 

1.Power Plant XXL Auto

Power Plant è una sativa sudafricana pura molto apprezzata sin dagli anni ’90, perché unisce una produzione impressionante di cime con un effetto stimolante come poche altre, senza dimenticare il suo sapore terroso, speziato e floreale, e tutto questo in un contenuto molto contenuto periodo di fioritura. . Anche se può sembrare incredibile, Power Plant XXL Auto supera la versione originale in termini di resa e velocità di coltivazione, e sebbene il sapore finale sia stato più dolce, l’effetto totalmente sativa rimane in tutta la sua intensità, quindi pensiamo che possa essere uno dei migliori ceppi autofiorenti con potenza sativa.

 

 

Acquista Power Plant XXL Auto
 

 

2.Haze XXL Auto

Versione autofiorente di uno dei migliori ibridi Haze della storia, il leggendario Jack Herer. È una sativa automatica alta e ad alto rendimento che è molto facile da coltivare grazie al suo potente vigore ibrido, che le consente di resistere a molti tipi di stress e tutto il nonnismo che facciamo quando iniziamo a coltivare cannabis per autoconsumo. Per questo sono semi ideali per i principianti, ma grazie al loro sapore intenso e all’effetto stimolante, sono molto apprezzati anche dai consumatori esperti, che coltivano questo tipo di pianta per avere marijuana di qualità nel più breve tempo possibile.

 

 

Acquista Haze XXL Auto
 

 

3.Chocolope XXL Auto

Molte persone pensano che le migliori sativa del mondo siano quelle del sud-est asiatico, soprattutto quelle thailandesi, e all’interno di queste sembra esserci unanimità sul fatto che la migliore sia la mitica Chocolate Thai. I breeder della DNA Genetics hanno combinato questa genetica con la loro Cannalope Haze per creare uno dei migliori ibridi sativa degli ultimi anni, il gustoso e potente Chocolope. Da questo lavoro, il team di Spain Bulk Seeds ha selezionato un ottimo esemplare da fondere con una pianta ruderalis, ed è così che è emersa la Chocolope XXL Auto, molto simile alla versione normale ma molto più veloce e resistente.

 

 

Acquista Chocolope XXL Auto
 

 

4.Amnesia Lemon Autofloreciente

Una delle varietà sativa autofiorenti più coltivate in tutta Europa e la più potente di tutte quelle che abbiamo testato finora. In realtà non si presenta come una pianta a fioritura automatica, poiché sviluppa una struttura alta, slanciata e molto ramificata, con gemme allungate che ricoprono completamente ciascuno dei rami e mostrano una densità e quantità di resina che non ha nulla da invidiare alle ceppi fioritura normale. Una volta raccolto, essiccato e stagionato, ci regala un fumo molto denso e ricco di sfumature, puro limone avvolto da incenso e spezie…Delizioso!

 

 

Acquista Amnesia Lemon Auto
 

 

5.Mexican Airlines

La migliore sativa autofiorente di Fastbuds, una banca di semi specializzata in genetiche autofiorenti. È un ibrido composto da 2 sative americane pure, Mexican e Colombian, incrociate con un fenotipo ruderalis per incorporare i geni responsabili dell’autofiorenza. Grazie ai suoi antenati, la Mexican Airlines ha una grande resistenza ai funghi e può essere coltivata in regioni piovose senza il rischio di perdere parte del raccolto. Dal suo aroma e sapore, spicca il tocco di pino speziato di agrumi, e se vi state chiedendo quale sarà il suo effetto, è al 100% sativa, molto psicoattiva e stimolante, e senza un basso rilassante.

 

 

Acquista Mexican Airlines
 

 

6.Ghost Train Auto

La Ghost Train Haze è considerata da molti consumatori statunitensi il miglior ibrido Haze di sempre, ma a causa del suo allungamento, del lungo periodo di fioritura e della nutrizione squisita, non è adatto a tutti i coltivatori. Ma grazie a Ghost Train Auto questi impedimenti non saranno più un problema, perché rimane piccola, la sua fioritura è molto veloce ed è così facile da coltivare che chiunque può ottenere un ottimo raccolto. L’aroma e il sapore ricordano la migliore Haze, ma la cosa migliore è il suo effetto, potente oltre che divertente, felice, motivante ed energizzante.

 

 

Acquista Ghost Train Auto
 

 

7.Pineapple Express XXL Auto

Una delle sativa autofiorenti più complete oggi, con antenati hawaiani, dimensioni alte e cime enormi. Solo un decennio fa era impensabile avere varietà a fioritura automatica con un sapore così intenso e definito, ma questa pianta è una vera festa della frutta tropicale, con chiare note di ananas, cocco e avocado. Con una cura minima, può restituire un raccolto che in molti casi supera la barriera grammo/watt all’interno e fino a 150 grammi/pianta all’aperto. L’effetto è perfetto per socializzare e divertirsi con risate incontrollate.

 

 

Acquista Pineapple Express XXL Auto
 

 

8.Sour Diesel Auto

Conosciuta anche come Original Auto Sour Diesel, è una varietà sativa automatica molto speciale, poiché la sua genetica è diventata una delle più ambite di tutta l’America. È una delle varietà autofiorenti più potenti al mondo, tanto che molti esemplari superano facilmente il 20% di THC. Sorprendente la sua velocità di sviluppo, che le consente di portare a termine il raccolto in sole 10 settimane, dalla germinazione dei semi alla raccolta. Durante la coltivazione non sprigiona un aroma molto pronunciato, ma una volta stagionata la yerba il sapore è citrico, acido, con sfumature di legno di sandalo e benzina.

 

 

Acquista Sour Diesel Auto
 

 

9.Moby Dick Auto

Questa autofiorente principalmente sativa è un’altra di quelle varietà che non sembrano avere fioritura automatica, perché finisce con una dimensione che può superare anche le genetiche fotodipendenti, le sue cime sono giganti, compatte, super resinose e con un rapporto impressionante tra calice e foglia. L’influenza sativa è segnata da suo nonno Jack Herer, che oltre all’effetto intercede anche nell’aroma, nel sapore, nel tipo di cima, e soprattutto nella resa totale. Se non hai molta esperienza di coltivazione, o anche se non hai mai coltivato cannabis prima, Moby Dick Auto ti darà buoni risultati sia in termini di produzione che di qualità del prodotto finale

 

 

Acquista Moby Dick Auto
 

 

 10.Auto Durban Poison

Versione autofiorente di una delle migliori varietà sativa pure al mondo, la prestigiosa Durban Poison. Questa varietà apprezza la coltivazione all’aperto, perché ha bisogno di molta potenza luminosa per dare i migliori risultati, ma si comporta molto bene anche all’interno purché si utilizzino apparecchiature LED all’avanguardia o HPS da 600w, con un fotoperiodo di 18 ore di luce al giorno come minimo. Il sapore è praticamente identico a quello della versione normale a fioritura, l’effetto è meno psicoattivo e con una certa goccia rilassante, ma molto potente in tutto e per tutto.

 

 

Acquista Auto Durban Poison
 

 

 

✅ Conclusione

 

Queste sono le 10 migliori varietà sativa autofiorenti sul mercato nel 2022 secondo la nostra ricerca, piante molto resistenti e facili da coltivare, ma con un effetto stimolante, felice, motivante e molto psicoattivo. Se non hai ancora scelto i semi autofiorenti che coltiverai, qui hai un’ampia varietà tra cui scegliere, dalle sativa autofiorenti pure, alle versioni automatiche di alcuni dei migliori ibridi sativa della storia. Condividi questo articolo sui tuoi social network in modo che il contenuto raggiunga il maggior numero di persone, sicuramente molti dei tuoi amici lo apprezzano e ti ringraziamo in anticipo

 

 

🧐 Domande frequenti

 

Quanto sono alte le autofiorenti sativa?

Dipende dalla sua genetica, dalla capacità del vaso, dalla quantità e qualità della luce, dal nutrimento e dall’abilità del coltivatore tra gli altri fattori, ma come regola generale tendono a raggiungere un’altezza maggiore rispetto alle normali piante autofiorenti. Si potrebbe dire che in media le autofiorenti con genetica sativa pura possono raggiungere un’altezza compresa tra 1,2 e 2,5 metri e gli ibridi sativa autofiorenti normalmente tra 1 e 2 metri.

 

Come coltivare sativa autofiorenti più grandi?

Se hai intenzione di coltivarli all’aperto, aspetta quante più ore di sole possibile, il che significa che la stagione migliore per coltivarli all’aperto va da metà primavera a fine estate. Nella coltivazione indoor, il miglior fotoperiodo per questo tipo di piante è di 20 ore di luce e 4 ore di buio ogni giorno per tutta la coltura. Un’altra questione importante è il substrato, deve essere specifico per la cannabis e almeno 30 litri per pianta all’aperto o 20 al chiuso. È altamente consigliabile aggiungere microvita al substrato e alle prime irrigazioni per accelerare lo sviluppo delle radici e rafforzare le piante il prima possibile.

 

Quanto tempo impiegano le sativa autofiorenti?

Di solito hanno bisogno di un po’ più di tempo di fioritura rispetto alle indica o agli ibridi, proprio come le sativa a fotoperiodo, ma in questo caso non molto di più. In questa classifica ci sono varietà che necessitano solo tra le 10 e le 11 settimane di coltivazione in totale, dalla germinazione dei semi alla raccolta, ma ce ne sono anche alcune che richiedono fino a 90 giorni, soprattutto quelle che crescono e producono di più.

 

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui social network!
Fran Quesada Moya
Fran Quesada Moya
Redattore di Pevgrow, attivista e cannabis-freak in tutti i suoi campi, in particolare per quanto riguarda la selezione e lo sviluppo di nuove varietà.
Vedi altri post
Partecipa alla discussione

Lascia un commento

Skip to content