Le 10 migliori banche di semi con genetiche americane

Tempo di lettura 6 minuti
Banche di semi con genetica americana
Banche di semi con genetica americana

 

 

Oggi intendiamo aggiornarti con le ultime informazioni riguardanti le migliori banche di semi di marijuana con genetiche americane nei loro cataloghi, pur sapendo che alcune di queste genetiche si trovano nei migliori dispensari degli stati in cui ne è consentito l’uso ricreativo.

 

Inoltre, alcune di queste varietà sono le più vendute nei dispensari della California, ove deliziano una moltitudine di utenti, sia per scopi medicinali che ricreativi, in quanto spesso propongono sui loro scaffali dei chemiotipi analizzati anche da laboratori esterni, e fornendo pertanto, con dette varietà di cannabis, una qualità ed omogeneità nel rapporti tra cannabinoidi e terpeni mai viste prima.

 

Per vedere in prima persona le migliori banche di semi di marijuana americane, clicca qui.

 

Ecco perché non ci si può che arrendere di fronte all’evidenza che tutte queste banche del seme attualmente forniscano la migliore marijuana per uso medicinale e ricreativo al mondo, anche grazie ad una base europea consolidata, visto che negli Stati Uniti non si è sviluppata una cultura commerciale nella vendita di semi di cannabis a causa di restrizioni federali, pur potendo però arrivare a una fase ben più avanzata in attività legate alla distribuzione del prodotto finale, supportate anche da coltivatori esperti e breeders specializzati.

 

Le nostre banche dei semi europee sono state in grado di catturare l’evoluzione e l’essenza del mercato della cannabis, attingendo alla conoscenza di questi esperti breeder americani, importando le loro genetiche e portando il loro allevamento alle latitudini europee. Possiamo anche essere orgogliosi che alcune di queste banche del seme siano spagnole avendo le stesse preso l’iniziativa grazie alla loro elevata conoscenza nella selezione e nel marketing della cannabis.

 

Ve ne mostriamo alcune! Cominciamo!?

 

 

Dinafem Seeds: la loro OG Kush invade la California

 

Molte delle loro varietà sono già delle vere e proprie genetiche cult, e non meno lo sono le loro genetiche americane come OG Kush e Bubba Kush; essendo anche leader nella vendita di semi, non c’è dubbio che queste due varietà siano nella loro top ten in tutto il mondo.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla banca Dinafem Seeds.

 

 

OG Kush Dinafem Seeds
OG Kush di Dinafem Seeds

 

 

 

Sweet Seeds: i coltivatori per eccellenza

 

Una delle grandi nella coltivazione, ora è anche nella coltivazione di genetiche americane.

E se ne vantano anche, includendo nel loro catalogo web una sezione dedicata alle genetiche USA in esclusiva. Inutile parlare del successo di alcune delle loro recenti creazioni come la San Fernando Lemon Kush e la Killer Kush, tanto nella loro versione autofiorente come nella Fast.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca Sweet Seeds.

 

 

San Fernando Lemon Kush de Sweet Seeds
San Fernando Lemon Kush di Sweet Seeds

 

 

 

Humboldt Seeds Organization: l’autentico sapore americano

 

Sebbene sappiamo siano parte di una delle più grandi banche europee, si mostrano come un’esclusiva banca americana: c’è da dire infatti che tutta la loro immagine, ispirazione e genetica della marijuana rappresentano il sogno americano al 100%. Due esempi di questo e del grande successo nei dispensari californiani sono le loro varietà Green Crack e Black D.O.G.

Fai clic qui per maggiori informazioni sulla banca Humboldt Seeds.

 

 

Black D.O.G de Humboldt Seeds
Black D.O.G di Humboldt Seeds

 

 

 

DNA Genetics: la maestria di L.A. Confidential

 

Sebbene di origine interamente olandese, non sono stati in grado di nascondere i loro legami con gli USA, rivelatisi al momento del lancio della loro varietà L.A. Confidential; il successo di questa genetica è stato tale che è stata presto seguita da ibridi d’oltreoceano ma di coltivazione europea come Velvet OG e The OG # 18, tutti pluripremiati, riconosciuti in tutto il mondo e ampiamente venduti nei dispensari. Hanno anche un pool genetico privato chiamato California Repubblic.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca DNA Genetics.

 

 

L.A. Confidential de DNA Genetics Seeds
L.A. Confidential di DNA Genetics Seeds

 

 

 

Royal Queen Seeds: la regalità fatta seme

 

Un altro grande mostro della cannabis. L’alta qualità dei suoi breeders ha fatto sì che questa banca ci delizi dall’alto con varietà importate anche dagli Stati Uniti. Non possiamo negare il grande lavoro che hanno fatto con alcune di queste, come il loro successo Royal Gorilla, che non è altro che una Gorilla Glue coltivata, adattata e riprodotta dai loro breeders nel più puro stile Royal Queen, nonché  la loro OG Kush, che al provarla rivela senz’ombra di dubbio la sua origine. Non valeva la pena neanche cambiarne il nome.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca Royal Queen Seeds.

 

 

Royal Gorilla de Royal Queen Seeds
Royal Gorilla di Royal Queen Seeds

 

 

 

Soma Seeds: il DNA della costa orientale

 

Banca dei semi fondata dal nativo del Connecticut Marc Rossman (Soma), un uomo d’affari attivista emigrato ad Amsterdam durante gli anni novanta e buona parte degli anni 2000, è stato il creatore delle autentiche varietà americane New York City Diesel (padre dell’attuale Sour Diesel) e G13-Haze.

Non sappiamo se la leggenda sulla varietà G-13 sia vera o no, quello che sappiamo è che Soma stava già vendendo questa varietà quando i Grow Shop in Spagna iniziarono ad aprire le loro porte.

Clicca qui per maggiori informazioni sulla banca Soma Seeds.

 

 

New York City Diesel de Soma Seeds
New York City Diesel di Soma Seeds

 

 

 

Delicious Seeds: una passione che diventa realtà

 

Chi di noi ha conosciuto Rubén, uno dei fondatori di questa banca del seme, sa che la sua predilezione per il mercato degli Stati Uniti si basava sulla sua speranza per la sua regolamentazione, essendo oggi il primo mercato legale di cannabis al mondo.

In tal senso, negli ultimi due anni, Delicious Seeds, sebbene sia una banca del seme spagnola, è riuscita a posizionarsi in alcuni dei migliori dispensari di marijuana ricreativa negli Stati Uniti, collocando varietà come Desconocida Kush (un’altra OG Kush adattata alla personalità di Rubén) e Eleven Roses (una Sugar Black Rose con uno squisito incrocio con una americana). Il risultato è indescrivibile.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca Delicious Seeds.

 

 

Eleven Roses de Delicious Seeds
Eleven Roses di Delicious Seeds

 

 

 

Dutch Passion: la passione per la cannabis nei dispensari

 

Questa banca del seme olandese si è già distinta per la sperimentazione e l’importazione di genetiche da tutto il mondo, sin dal suo inizio. Non è un caso che lanciasse una genetica americana molto in stile triangolo Emerald, come la California Orange Bud, che in seguito è stata ribattezzata Orange Bud.

Nel suo catalogo puoi goderti la sua nuova varietà Orange Bud Autofiorente e sicuramente, se viaggi in California e vai in un dispensario, vedrai sugli scaffali diverse varietà della Dutch Passion come la Frisian Dew o la Skywalker, oltre alla già citata Orange.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca Dutch Passion.

 

 

Skywalker Dutch Passion
Skywalker Dutch Passion

 

 

 

Green House Seeds: l’eredità di Franco Loja

 

Nonostante non ci piaccia troppo l’arroganza con cui Arjan fa conoscere le sue varietà, definendosi il Re della Cannabis, dobbiamo riconoscere che il grande merito di tutto ciò sta nelle mani dell’autentico breeder di Green House e Strain Hunters, Franco Loja. La sua scomparsa, proprio agli inizi del 2017, è stata un duro colpo per l’intero settore, poiché il suo lavoro di attivista e promotore della legalizzazione in tutto il mondo sarà difficile da imitare.

Green House non solo combinava razze pure nella sua genetica, ma utilizzava anche genetiche con un’ampia storia Diesel alla base: chiaro esempio di ciò è il suo Chemdog, una varietà che Arjan è riuscita a portare in Canada grazie alla sua joint venture con la società Cannopy Growth.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca Green House Seeds.

 

 

Chemdog de Green House
Chemdog di Green House

 

 

 

PEV Bank Seeds: l’amore per l’autentico

 

Di grande impronta commerciale ed eccellente nell’approccio professionale con il coltivatore europeo medio, non hanno impiegato molto a scommettere sullo sviluppo e coltivazione delle proprie varietà, comprese le genetiche che a poco a poco stanno implementando il loro ampio catalogo di varietà quali la Bruce Banner o la Gorilla Vip, repliche di importazione frutto dei viaggi del nostro amato Alan lungo la costa occidentale. Sono semi con grande successo di vendite in Europa, rappresentando uno dei Grow Shop online con l’impatto più tecnico e informativo sulla scena europea.

Fare clic qui per ulteriori informazioni sulla banca PEV Bank Seeds

 

 

Bruce Banner de Pev Bank
Bruce Banner di Pev Bank

 

 

 

Conclusione

 

Tutte queste banche del seme sono sulla cresta dell’onda, alcune perché leader nelle vendite, altre per i loro progressi nel mercato e altre perché offrono varietà altamente riconosciute nei dispensari negli Stati Uniti.

Ci auguriamo che questo sommario sia stato di tuo gradimento e che le informazioni fornite ti abbiano interessato, soprattutto se stai pensando di scegliere una varietà americana per la tua prossima coltivazione.

Non dimenticare di condividere la tua esperienza con noi!

Ci vediamo nel prossimo articolo, no?!?

A presto!

 

[Voti: 0   Media: 0/5]
Alan Martínez Benito
Alan Martínez Benito
CEO di Pev Grow, coltivatore esperto con più di 20 anni di esperienza. Continua a battersi senza sosta per la regolamentazione del settore della cannabis, particolarmente in campo medico.
See more posts

Lascia un commento