Settimane 5 e 6 di fioritura della cannabis

560
SHARES
Tempo di lettura 9 minuti
Imagen de una preciosa planta de cannabis en sus semanas de floracion 5 y 6
Immagine di una bella pianta di cannabis alla quinta e sesta settimana di fioritura.

 

 

Siamo in piena fioritura delle piante di marijuana, nel precedente articolo di questo follow-up di coltivazione abbiamo rivisto le settimane 3 e 4 di questa fase, che costituiva la fase intermedia tra la fase di pre-fioritura e quella di ingrasso delle cime, ed oggi vedremo i cambiamenti che le piante danno durante le settimane 5 e 6, cioè il periodo in cui le cime assumono più volume, densità e peso.

Durante queste 2 settimane le piante si riempiono di tricomi ovunque, non solo nei fiori, vedrai che la resina appare sulle foglie attaccate ai fiori, alcuni piccioli, e ci sono anche genetiche che la producono anche sul tronco principale. Per questo motivo l’odore aumenta notevolmente durante le settimane 5 e 6 di fioritura, ed è qualcosa a cui dobbiamo prestare attenzione affinché non rappresenti un problema.

Come ricordiamo sempre, tutte le varietà non fioriscono alla stessa velocità perché dipende dalla genetica di ciascuna, ma come regola generale durante queste 2 settimane le cime si ingrassano di più. Oltre alla genetica, bisogna tenere conto anche delle condizioni di crescita e della salute delle piante, a parte alcuni consigli che andremo a vedere in questo articolo, quindi vi consiglio di leggerlo attentamente.

 

 

 

⭐ Fase di ingrasso delle gemme

 
Unisciti alla famiglia della cannabis Pevgrow nel nostro: E non lasciate che vi chiedano cosa fare con la vostra crescita. Chiedi alla comunità Pevgrow 👍!

 

Quando le cime ingrassano? Questa è una delle domande che ci vengono poste di più e non ha una risposta definitiva perché dipende dalla varietà specifica che viene coltivata. Le varietà indica e gli ibridi a fioritura rapida tendono a ingrassare maggiormente le cime tra le settimane 4 e 7 del ciclo di fioritura, ma le sativa e gli ibridi successivi non entreranno ancora in questa fase. Per la maggior parte delle genetiche commerciali, le settimane 5 e 6 di fioritura sono il momento in cui le cime ingrassano di più, ma è anche possibile che anche all’interno della stessa varietà, perché possono apparire fenotipi più veloci e più lenti.

Durante le settimane 5 e 6, le piante sfruttano tutta la loro energia per generare un maggior numero di infiorescenze, e pian piano riempiono di fiori gli spazi tra i nodi che si sono allargati durante lo scatto di crescita della fase di prefioritura. Adesso non si vedono più solo i pistilli che escono dai boccioli, i calici sono visibili e sempre più numerosi, e sopra questi nuovi prefiori compaiono che poco a poco uniscono i nodi e stringono i fiori.

Fino a che settimana ingrassano le cime? Così come non tutte le piante iniziano a ingrassare le cime contemporaneamente, non finiscono nemmeno contemporaneamente, e dipende dalla composizione genetica di ciascuna, prima o poi finirà, quindi non è possibile diciamo nello specifico fino a quando le cime stanno ingrassando. Come riferimento si può guardare lo stato di maturazione dei pistilli, che all’inizio saranno per lo più bianchi ma con il progredire della fioritura comincia ad esserci una maggiore proporzione di pistilli appassiti, indicatore che la fase di ingrasso è finita e quella di maturazione.

 

 

⛳ Prodotti per ingrassare le cime

 

Vi ricordo che l’ideale è seguire sempre i consigli della tavola di coltivazione forniti dalla marca di fertilizzanti che state utilizzando. Indipendentemente da ciò, durante le settimane 5 e 6 di fioritura della cannabis, le piante hanno bisogno di una quantità maggiore di nutrienti rispetto a qualsiasi altra fase della coltivazione. La cosa più normale è combinare il fertilizzante base per la fioritura con lo stimolatore della fioritura e l’ingrasso delle cime, ed è altamente raccomandato aggiungere enzimi per evitare l’accumulo di sali nel substrato.

Tuttavia, il fertilizzante più importante per le cime da ingrasso è quello che contiene elevate quantità di fosforo e potassio, che a seconda della marca può essere chiamato PK 13-14, Bloombastic, Bud Buster, Monster Bloom, ecc. Si consiglia di controllare la CE dopo aver aggiunto tutti i prodotti all’irrigazione per non superare quello consigliato, perché l’ingrasso delle gemme e il fertilizzante di base possono aumentare troppo l’elettroconduttività.

La maggior parte dei fertilizzanti per cime da ingrasso sono di origine minerale e onestamente sono i più efficaci in questo senso. Ma sappiamo già che con questo tipo di fertilizzante la qualità non è così alta come quando le piante vengono alimentate con nutrienti organici, quindi non dovremmo esagerare con il loro utilizzo. Hai anche la possibilità di utilizzare fertilizzanti di origine organica per questa missione, che sebbene non aumentino tanto il peso dei fiori, le proprietà organolettiche saranno migliori. Se preferisci questi prodotti, puoi scegliere tra l‘ingrasso per cime di Biobizz, B.A.C. o Green Sensation di Plagron tra gli altri. Hai anche la possibilità di usare fertilizzanti fatti in casa, anche se devi farlo bene per evitare di creare problemi.

 

 

✨ Concime fatto in casa per ingrassare le cime

 

Molti clienti ci chiedono come posso ingrassare le cime in modo naturale con un fertilizzante fatto in casa? Ed è che non tutti possono permettersi l’investimento relativo alla nutrizione della cannabis con prodotti commerciali, anche se non è molto elevato ed è davvero il più consigliato. Si tratta di raggiungere alti livelli di fosforo, potassio o zuccheri, tra le altre cose, ma con prodotti che tutti possono avere a casa.

Lo zucchero può essere buono per ingrassare le cime, perché le piante convertono i carboidrati in zuccheri che aiutano ad aumentare il peso del raccolto, ma non può essere applicato in alcun modo perché altrimenti le piante non riusciranno ad assimilare, e può anche essere dannoso . L’idromele è uno dei modi migliori per dare zucchero alle piante e funge da stimolatore della fioritura e da fertilizzante naturale per ingrassare le cime. Devi solo mescolare circa 10 ml di miele in 4 litri di acqua, agitare bene per omogeneizzare la miscela e applicare in irrigazione dalla seconda settimana di fioritura fino a 10 giorni prima della raccolta.

Tè alla banana, canna da zucchero e cenere di legno funzionano molto bene anche come ingrasso di cime fatto in casa, e se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di leggere questo articolo sul nostro blog che spiega come preparare i tuoi fertilizzanti fatti in casa per coltivare marijuana impianti

 

 

👌 Suggerimenti per ingrassare le cime di marijuana

 

  1. Mantenere il substrato il più pulito possibile dai sali fino al raggiungimento di questa fase, è possibile utilizzare enzimi o lavare le radici dopo il cambio di fotoperiodo.
  2. Aumenta i livelli di CO2, le piante possono assimilare fino a 1500 PPM senza problemi e nell’ambiente naturale ci sono solo 300 o 400 PPM.
  3. Calibrare i misuratori PH ed EC per ottenere le misurazioni più accurate e quindi essere in grado di ottimizzare la nutrizione.
  4. Utilizzare prodotti di qualità, anche se i fertilizzanti fatti in casa possono essere applicati come abbiamo visto prima, è meglio utilizzare fertilizzanti commerciali specifici.
  5. Maggiore è la potenza della luce, maggiore è il peso delle cime.Se coltivi con luci HPS, ricorda che devi cambiare la lampada ogni 3 raccolti o 1 anno
  6. Aumentare la ventilazione e cercare di ridurre il più possibile l’umidità per evitare la comparsa di funghi. Questo non aumenta la produzione di cime, ma può significare una minore perdita in caso di problemi.

 

 

🚀 Le settimane 5 e 6 di fioritura della cannabis nella coltivazione indoor passo dopo passo

 

Questa voce è la continuazione di una serie di articoli che costituiscono un follow-up quotidiano sulla coltivazione. Se non avete visto gli articoli precedenti, ora è un buon momento per farlo, ma se lo state seguendo saprete già che siamo al giorno 28 della fase di fioritura. Vi ricordo ancora una volta che la cosa più consigliabile è seguire le indicazioni della tavola di coltivazione della marca di fertilizzanti che utilizzate per nutrire le vostre piante, ma sapendo sempre che non tutte le piante vanno alla stessa velocità o mangiano la stessa quantità di alimentare, quindi consigliamo di osservare quotidianamente lo stato di salute delle piante per adattare i dosaggi e i tempi alle loro esigenze.

 

  • Giorno 29: Inizia la quinta settimana di fioritura e con essa la fase di ingrasso delle cime. Questi giorni segneranno il successo o il fallimento della raccolta, per questo motivo è necessario prestare particolare attenzione al monitoraggio di eventuali carenze, eccessi o blocchi di nutrienti. Se coltivi varietà indica o ibridi veloci, da questo giorno inizieremo ad applicare i dosaggi riferiti alla quinta settimana di fioritura del tavolo di coltivazione.

 

  • Giorno 30: Le piante stanno fiorindo a piena velocità, anche se non ci sono ancora gemme compatte. I pistilli sembrano bianchissimi e ce ne sono sempre di più, così a poco a poco i nodi si uniscono alla nuova rifioritura. Guarda le parti inferiori della pianta per controllarne le foglie, poiché se compaiono carenze di fosforo o potassio, appariranno nelle foglie più vecchie e più basse.

 

  • Giorno 31: le varietà più veloci mostreranno una buona quantità di resina in questo momento, ma il meglio in questo senso deve ancora venire, perché durante le settimane 5 e 6 della fase di fioritura, la maggior parte delle genetiche produce più tricomi che in qualsiasi altra fase di coltivazione.

 

  • Giorno 32: Vedrai che alcuni pistilli si scuriscono mentre ne compaiono altri nuovi bianchi, questo è del tutto normale perché rimangono bianchi mentre sono fertili, ma quando smettono di essere bianchi appassiscono. Quando il polline raggiunge i pistilli si scuriscono anche loro, così come quando vengono maneggiati.

 

  • Giorno 33: Se state coltivando genetiche sativa o principalmente sativa, è possibile che non abbiano ancora iniziato la fase di ingrasso delle cime e anche alcune di esse non abbiano smesso di crescere. In questo caso, può essere interessante dai un’occhiata la profondità della luce per potare le parti inferiori, ed è più interessante seguire le raccomandazioni della settimana 4 della tabella di coltivazione.

 

  • Giorno 34: Questo giorno segna una settimana dall’ultima applicazione di prodotti fitosanitari preventivi, quindi oggi è il momento di somministrare il prossimo, ma solo se coltivi varietà con più di 11 settimane di fioritura. Se coltivi varietà con meno di 9 settimane di fioritura, le tue piante inizieranno ora la fase di maggiore ingrasso e compattazione delle cime.

 

  • Giorno 35: la quinta settimana di fioritura è terminata e le varietà più veloci avranno già superato la prima metà di questa fase. Queste piante inizieranno già a compattare le cime, e i cambiamenti inizieranno ad essere molto evidenti su base giornaliera. Ora è quando possono assimilare più nutrienti, ma è anche quando devi essere più vigile perché i problemi possono portare a una diminuzione del raccolto.

 

En el día 35 de floración los cogollos empiezan a ser muy voluminosos
*Al 35° giorno di fioritura, le cime iniziano a diventare molto voluminose.

 

Aunque ya se ven muchos cogollos, todavía están en plena fase de engorde
*Anche se molti germogli sono già visibili, sono ancora in fase di ingrasso.

 

  • Giorno 36: Inizia la sesta settimana della fase di fioritura e le cime iniziano ad avere un peso notevole, e se non hai messo paletti o altro ti consiglio di farlo, perché devi sapere che le piante producono di più quando i loro steli sono rinforzati. Può anche essere un buon momento per defogliare quelle foglie che non consentono alla luce di raggiungere determinate cime.

 

  • Giorno 37: Continua ad osservare le piante ogni giorno per escludere problemi nutrizionali, parassiti, funghi o altre malattie. Nel caso in cui dovessi vedere i sintomi di un parassita, non potrai più utilizzare insetticidi spruzzati per non danneggiare le cime, ma potrai utilizzare predatori naturali per eliminare il parassita attraverso il controllo biologico.

 

  • Giorno 38: Durante la sesta settimana di fioritura vengono utilizzati molti prodotti tra il fertilizzante di base, lo stimolatore, l’ingrasso delle gemme e gli additivi che i marchi di fertilizzanti possono consigliare. Per questo motivo è molto importante controllare la EC dopo aver aggiunto tutti i prodotti all’irrigazione, e in alcuni casi può essere interessante abbassare le dosi consigliate.

 

  • Giorno 39: Non tutte le genetiche producono cime grandi o dense, molte varietà sativa o per lo più ibridi sativa non riescono a spremere le cime come le varietà indica o gli ibridi. Anche all’interno della stessa varietà possono esserci fenotipi più produttivi di altri, a meno che non siano cloni della stessa madre. Ci sono anche varietà che non compattano le cime fino alle ultime 2 settimane di fioritura, quindi non preoccuparti ancora se vedi che le cime delle tue piante non stanno ingrassando o stringendo come dovrebbero.

 

  • Giorno 40: Se dai la stessa soluzione nutritiva a tutte le piante, è possibile che alcune di esse presentino carenze mentre altre sono sane. Ciò può essere dovuto a diversi motivi, perché come abbiamo visto prima, non tutte le piante mangiano allo stesso modo, ma può anche essere dovuto alla quantità di luce che ricevono. Non è una cattiva idea ruotare le piante per posizionare quelle perimetrali al centro e viceversa, soprattutto se si coltiva con lampadine che concentrano molta luce al centro come le HPS.

 

  • Giorno 41: In questo giorno completiamo un’altra settimana dall’ultima applicazione di prodotti fitosanitari, e nel caso in cui si coltivano varietà con più di 12 settimane di fioritura, oggi sarebbe la settimana successiva. Vi ricordo che dovete alternare i prodotti settimanalmente, e se l’ultima volta avete dato insetticida, oggi sarà fungicida. Continuiamo ad applicare la tavola di coltivazione fintanto che le piante mostrano un colore sano, altrimenti regoleremo le dosi in base allo stato delle piante.

 

  • Giorno 42: Abbiamo terminato la sesta settimana di fioritura e abbiamo raggiunto il tratto finale del raccolto. Nel caso di genetiche in crescita con 8 settimane di fioritura con fertilizzanti minerali, dovremo presto lavare le radici prima del raccolto. Per determinare il momento esatto, è bene iniziare a controllare lo stato di maturazione dei tricomi dalla settima settimana di fioritura. In questo giorno daremo le concimazioni consigliate per l’ultima volta nella settimana 6 di fioritura e dal giorno 43 inizieremo con la settimana 7 di questa fase.

 

Al final de la sexta semana de floración los cogollos ya empiezan a estar muy prietos
*Alla fine della sesta settimana di fioritura, le cime iniziano a diventare molto strette.

 

Detalle de la punta superior bañada en resina
*Dettaglio della punta superiore resinata.

 

 

✅ Conclusione

 

In questo articolo abbiamo passato in rassegna la quinta e la sesta settimana di fioritura delle piante di marijuana, vedendo i cambiamenti che si verificano in questo periodo, che coincide con la fase di ingrasso delle cime, sicuramente la parte più importante del raccolto. Ricorda che tutte le raccomandazioni sono indicative e devi sempre osservare lo stato di salute delle piante per adattare la dieta alle loro esigenze. Nel prossimo articolo vedremo la settima e l’ottava settimana di fioritura, spero di rivedervi qui.

 

🎯 Domande frequenti

 

In quale settimana le cime ingrassano?

Questo è molto relativo, perché dipende dalla genetica delle piante, dai parametri della coltura e dal fenotipo in questione, ma si può dire che in generale la maggior parte delle varietà commerciali ingrassa maggiormente le cime durante la sesta settimana di fioritura, perché la maggior parte di queste varietà ha bisogno di circa 60 giorni per fiorire

 

Qual è il miglior ingrassatore di cime?

I prodotti per l’ingrasso delle cime sono formulati a base di fosforo e potassio, quindi si può dire che i migliori sono quelli che contengono una quantità maggiore di questi macroelementi, come il Monster Bloom di Grotek, che contiene un NPK di 0-50-30. Tuttavia, ci sono diversi marchi leader nel settore come Canna, Atami o Plagron, tra gli altri, che offrono l’ingrasso delle cime basato su una formula che ha dimostrato la sua efficacia per più di 2 decenni, PK 13-14.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui social network!
Fran Quesada Moya
Fran Quesada Moya
Redattore di Pevgrow, attivista e cannabis-freak in tutti i suoi campi, in particolare per quanto riguarda la selezione e lo sviluppo di nuove varietà.
Vedi altri post
Partecipa alla discussione

Lascia un commento

Skip to content