THCP Che cos’è? Effetti, benefici e tutte le informazioni

560
SHARES
Tempo di lettura 6 minuti
Lettere THCP scritte su foglie di marijuana.
Lettere THCP scritte su foglie di marijuana.

 

Il THCP è un nuovo cannabinoide scoperto per caso in Italia meno di 2 anni fa, e ha creato un grande impatto nella comunità della cannabis perché può avere delle proprietà uniche molto interessanti da un punto di vista medicinale e ricreativo. Memorizza il concetto THCP o D9 THCP perché sono sicuro che d’ora in poi lo ascolterai sempre di più, e se non l’hai mai sentito, ti consiglio di leggere attentamente questo articolo, poiché cercheremo di catturare tutte le importanti informazioni sul THCP.

 

 

🧐 Cos’è il THCP?

 
Telegram Pevgrow

 

È un fito cannabinoide strettamente imparentato con il famoso THC, tanto che la sua struttura molecolare è molto simile e differiscono solo per il fatto che il THCP contiene 2 carboni in più nella sua coda. Sicuramente questo è il motivo per cui non era stato scoperto prima, ed è stato trovato per caso grazie ad alcuni scienziati italiani che lavorano per il progetto Unihemp mentre stavano analizzando una genetica chiamata FM2. Contemporaneamente hanno scoperto anche il CBDP, ma purtroppo quest’ultimo sembra non avere applicazioni interessanti perché non si lega ai recettori dei cannabinoidi.

Come viene prodotto il THCP? Viene prodotto proprio come il resto dei cannabinoidi, quindi si può dire che il THCP è naturale, sebbene attualmente sia sintetizzato anche da altri importanti cannabinoidi per realizzare prodotti commerciali. Questo perché finora è stato trovato solo in alcune varietà e in quantità molto piccole, e sebbene possa essere estratto direttamente dalla pianta, a livello commerciale è più interessante sintetizzare il THCP dal THC e soprattutto dal CBD.

Immagine in cui si vede la struttura chimica del THCP su una pianta di marijuana.
Immagine in cui si vede la struttura chimica del THCP su una pianta di marijuana.

 

 

👾 Effetti del THCP

 

Il THCP ti fa sballare? La risposta è sì, ti porta molto più in alto del THC perché ha una maggiore affinità per i recettori CB1, fino a 33 volte di più secondo gli studi. Questo non significa che sia 33 volte più potente del THC, ma è molto più efficace perché sembra che i recettori dei cannabinoidi possano assorbire una maggiore quantità di THCP e questo ne moltiplica gli effetti. Quanto è potente il THCP? Questo è difficile da quantificare, perché la proporzione di THCP è molto bassa rispetto al resto dei cannabinoidi, ma si potrebbe dire che è molto più potente del THC tra 5 e 10 volte di più, l’effetto arriva prima e dura più a lungo.

Come ti fa sentire il THCP? Devi sapere che il tipo di effetto è molto simile a quello del THC, ma molto più intenso nella parte psicoattiva. Nella nostra breve esperienza con il THCP abbiamo visto che l’euforia iniziale è maggiore a causa della velocità dell’effetto, che sembra anche venire all’improvviso, quindi cambia la percezione delle cose quasi direttamente. Il potere del THCP ti fa sentire leggermente rilassato a livello fisico, con un po’ di catalessi e ipomobilità ma con molta attività mentale, ma questo dipende anche dal resto dei cannabinoidi che compongono il chemiotipo della varietà. Una differenza con il THC sarebbe che sembra avere un effetto più psichedelico, senza essere allucinogeno come altri enteogeni, ma con una certa modificazione della vista.

 

Principali effetti del THCP

 

  • Aumento del desiderio di parlare e socializzare
  • Analgesico
  • Aumento dell’appetito, soprattutto zucchero
  • Afrodisiaco
  • Possibile difficoltà a pensare chiaramente
  • Antitumorale
  • Diminuito coordinamento
  • Sonnolenza
  • Perdita di memoria temporanea
  • Percezione sensoriale alterata
  • Diminuzione del livello di concentrazione
  • Aumento della frequenza cardiaca

 

Possibili effetti collaterali del THCP

 

  • Paranoico
  • Ansia
  • Autocoscienza
  • Sonnolenza
  • Tachicardia
  • Fatica
  • Sorveglianza
  • Bocca asciutta
  • Occhi rossi
  • Perdita di memoria (temporanea)
  • Malattia
  • Vomito
Infografica sugli effetti del THCP
Infografica sugli effetti del THCP

 

 

🎯 Dose di THCP È necessario consumarne molto per sentirne la potenza?

 

Sebbene non siano stati ancora condotti studi sufficienti, sembra che sia necessaria metà della dose di THCP per sentire gli stessi effetti del doppio del THC. Finora, abbiamo visto solo uno studio pubblicato con ratti di laboratorio e quando hanno somministrato 5 mg/kg di THCP, hanno scoperto che la potenza era simile a quella che sentivano con 10 mg/kg di THC. Ciò può significare che un adulto può sentire gli effetti del THCP con metà della dose rispetto a quando consuma THC, ma non è ancora noto se sia perché è di per sé più potente o perché siamo in grado di assorbire più di questa molecola attraverso il recettori cannabinoidi.

Sulla base di questi dati possiamo determinare che una dose di 5 mg/kg di THCP è più che sufficiente per sentirne appieno gli effetti, ma è meglio provare una dose compresa tra 1 e 4 mg/kg. Per le persone che non consumano regolarmente cannabis, la dose ideale sarebbe da 0,3 mg/kg a 0,5 mg/kg. Le persone con un’elevata tolleranza al THC possono sentire meno gli effetti del THCP rispetto agli utenti con una bassa tolleranza, perché sono molto simili tranne che per la loro potenza. Tuttavia, va tenuto conto del fatto che si tratta di un cannabinoide nuovissimo e non è stato ancora ampiamente testato, quindi ne consigliamo un uso moderato in assenza di ulteriori informazioni.

 

 

✅ Il THCP è legale?

Sebbene non sia proibito in quanto tale e non sia presente in nessuno degli elenchi di sostanze controllate, il THCP è considerato illegale in molti paesi del mondo, come nel caso del THC. Ciò è dovuto alla legge degli analoghi che vieta la vendita di sostanze analoghe a quelle controllate, cioè quelle che imitano o sono molto simili a quelle vietate.

In questo caso, è perché il THCP è quasi identico al THC nella sua struttura molecolare e nei suoi effetti, anche se nel complesso è molto più potente. Tuttavia, sebbene la sua legalità non sia del tutto chiara, alcune aziende negli Stati Uniti commercializzano già prodotti con THCP, ma sono ancora pochissime e come regola generale spediscono solo in alcuni stati.

 

 

🚀 Prodotti con THCP

 

Finora, ci sono solo prodotti commerciali ricchi di questo cannabinoide in alcuni paesi in cui la cannabis è stata legalizzata, come Stati Uniti e Canada, tra gli altri. Alcune aziende come Binoid o Delta Extrax vendono cartucce per vaporizzatori per cannabis con il THCP, caramelle gommose e edibili ricche di THCP e altri tipi di concentrato basati su questo nuovo cannabinoide. In alcuni stati di questi paesi è da tempo possibile acquistare THCP online, e siamo sicuri che presto potremo vederlo in molti altri luoghi.

Partiamo dal presupposto che d’ora in poi inizieremo a vedere THCP puro, THCP distillato e isolato, olio THCP da consumare in dab, e dal momento in cui i semi delle varietà ricche di THCP appariranno sul mercato vedremo anche fiori o boccioli ricchi in THCP e tutti i tipi di prodotti creati da questo potente cannabinoide.

 

 

✨ Conclusione

 

Il THCP parlerà molto d’ora in poi a causa della sua potenza e delle possibili applicazioni terapeutiche, ecco perché abbiamo creato questo articolo per cercare di scoprire di cosa si tratta. Se ottieni un prodotto che contiene questo cannabinoide, sai già che devi trattarlo con grande rispetto quando lo consumi, perché il suo effetto può essere molto più potente di quello del THC, sia la parte positiva che quella negativa.

 

 

⛳ Domande frequenti

 

Il THCP è sicuro?

Sebbene non ci siano ancora studi sufficienti per determinare la sicurezza di questa sostanza, nulla sembra indicare che possa essere più pericoloso del THC, quindi si potrebbe dire che con le informazioni che abbiamo oggi, il THCP è sicuro come lo è. cannabinoidi. La differenza è la sua potenza, quindi devi prendere in considerazione di iniziare con una dose bassa e, in base all’esperienza personale, decidere se aumentare o meno la dose.

 

Come fare THCP?

Il modo più semplice per farlo è elaborando dalla pianta un’estrazione di cannabinoidi con solventi come esano o butano. Il problema è che si conoscono ancora poche varietà che contengono questo cannabinoide e quelle che contengono pochissime tracce che non raggiungono lo 0,1% del peso totale, quindi l’estrazione produrrà pochissimo. Ma ci sono altre forme più complesse che sono molto più efficaci allo stesso tempo, il problema è che richiedono attrezzature di laboratorio e una nozione minima di chimica, perché si tratta di isomerizzazione del CBD per convertirlo in THCP. Dapprima il cannabidiolo viene miscelato con olio grezzo, poi la temperatura viene aumentata poco a poco fino a 205ºC, successivamente viene separato in 3 parti (teste, cuori e code) e infine viene analizzato per verificarne la purezza.

 

Dove puoi acquistare THCP?

Finora si può acquistare solo nei dispensari di alcuni stati americani, ma ci sono già alcuni negozi online che stanno iniziando ad offrirlo, anche negli Stati Uniti. Questi negozi online di solito non vendono ad altri stati perché la legge federale degli Stati Uniti lo vieta, quindi se sei interessato all’acquisto di THCP non hai altra scelta che andare in California, Alabama, Florida, Connecticut, Georgia, Hawaii, Indiana, Illinois, Kansas , Kentucky, Louisiana, Maine, Massachusetts, Maryland, Michigan, Minnesota, Missouri, Nebraska, Nevada, New Hampshire, New Mexico, New Jersey, North Dakota, North Carolina, Ohio, Oklahoma, Oregon, Pennsylvania, South Dakota, South Carolina, Tennessee, Texas, Wyoming, Wisconsin e Washington.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 1 Media: 5]
Ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui social network!
Fran Quesada Moya
Fran Quesada Moya
Redattore di Pevgrow, attivista e cannabis-freak in tutti i suoi campi, in particolare per quanto riguarda la selezione e lo sviluppo di nuove varietà.
Vedi altri post
Partecipa alla discussione

Lascia un commento

Skip to content