Worldpharma Biotech ottiene una licenza dall’AEMPS per la ricercare con cannabis

Tempo di lettura 3 minuti
Immagine del logo Worldpharma Biotech con il timbro di approvazione AEMPS per la ricerca sulla cannabis.
Immagine del logo Worldpharma Biotech con il timbro di approvazione AEMPS per la ricerca sulla cannabis.

 

Worldpharma Biotech è una azienda valenziana  che dopo diversi anni ha ottenuto una licenza di ricerca dall’AEMPS al fine di studiare le proprietà medicinali della cannabis. Ora sono concentrati sulla scoperta di nuove applicazioni terapeutiche per cannabinoidi, terpeni e altri composti di questa pianta.

 

 

🧐 Worldpharma Biotech entra nel club esclusivo delle società spagnole autorizzate dall’Agenzia spagnola per i medicinali e i prodotti sanitari per coltivare marijuana

 
Unisciti alla famiglia della cannabis Pevgrow nel nostro: E non lasciate che vi chiedano cosa fare con la vostra crescita. Chiedi alla comunità Pevgrow 👍!

 

Finora ci sono solo 14 società spagnole con una licenza di ricerca che possono coltivare piante di cannabis legalmente, anche se in modo controllato. I severi requisiti che l’agenzia farmaceutica spagnola richiede alle aziende che vogliono lavorare con la marijuana, significa che meno del 10% delle domande è approvato, ma il buon lavoro dimostrato da Worldpharma Biotech negli ultimi anni ha facilitato notevolmente la misurazione della loro approvazione.

Juan José García è il CEO di Worldpharma Biotech, un appassionato ricercatore specializzato nelle proprietà medicinali dei principi attivi delle piante, in particolare della cannabis. È circondato da un team umano giovane ma ben preparato, molto entusiasta di questa missione che può migliorare la qualità della vita di milioni di persone.

 

Immagine di una parte del team della società Worldpharma Biotech nel suo laboratorio *
Immagine di una parte del team della società Worldpharma Biotech nel suo laboratorio *

 

 

✅ Studio di validazione di varietà di Cannabis sativa L per la produzione di medicinali

 

Questo è il nome del progetto che ha ricevuto l’approvazione del Ministero della Salute per trovare speciali esemplari di cannabis che contengano un profilo cannabinoide ideale per curare diverse malattie come il Parkinson, l’Alzheimer , o infiammazioni dermatologiche tra gli altri.

Per condurre questa ricerca, il team di Worldpharma coltiverà più genotipi diversi, derivanti ​​da varietà indica, sativa, ruderalis, ibride e poliibride. L’idea è quella di poter isolare fenotipi speciali da conservare sotto forma di clone d’élite per un uso successivo, con diversi rapporti tra THC e CBD, o entrambi i cannabinoidi separatamente.

 

 

 

📖 Worldpharma Biotech Laboratory, da Valencia al mondo intero

 

Questo progetto sarà realizzato in una delle 3 strutture che Worldpharma Biotech Ha nel parco tecnologico di Burjassot (Valencia), il punto zero della ricerca sulla cannabis valenciana, poiché altre grandi aziende del settore svolgono i loro studi li.

In questo laboratorio vengono sviluppati prodotti per l’ industria farmaceutica, cosmetica o nutraceutica, tra gli altri, attraverso l’isolamento, la purificazione e la caratterizzazione dei principi attivi estratti da fonti vegetali come la cannabis. Grazie all’autorizzazione concessa dall’AEMPS, Worldpharma Biotech può produrre, importare o distribuire questi principi attivi da utilizzare nello sviluppo di nuovi farmaci per uso umano, veterinario e per l’industria dermocosmética.

Una delle specialità di Worldpharma Biotech è lo studio dei cannabinoidi non psicotropi, che in realtà sono la maggioranza e possono avere molte proprietà farmacologiche, sebbene il THC psicoattivo sia il più conosciuto. In questo campo hanno grandi speranze per le applicazioni nanotecnologiche di alcuni cannabinoidi, rilasciati in modo controllato per trattare diversi disturbi e malattie. Infine, stanno lavorando alla formulazione di integratori alimentari fitoterapici per usi nutraceutici, comprendenti principi attivi di specie vegetali per migliorare la nutrizione e la salute generale delle persone.

 

 

⭐ Un progetto sulla cannabis con un futuro promettente

 

Ora che il team di Worldpharma Biotech ha la licenza delle autorità spagnole per coltivare piante di marijuana a scopo di ricerca, si apre una porta alla speranza di milioni di persone che usano i cannabinoidi ogni giorno per avere una migliore qualità della vita.

Fino ad ora si sospettava che la cannabis potesse essere utile per curare molti disturbi e malattie, e alcuni studi lo hanno confermato, ma non avevamo i permessi o le risorse per studiarla a fondo. Le cose sono cambiate e siamo sicuri che presto avremo notizie positive a riguardo, e come sempre saremo qui per raccontarvelo.

 

 

Fran Quesada Moya
Fran Quesada Moya
Redattore di Pevgrow, attivista e cannabis-freak in tutti i suoi campi, in particolare per quanto riguarda la selezione e lo sviluppo di nuove varietà.
See more posts

Lascia un commento