Le 5 migliori precauzioni per la tua marijuana

Tempo di lettura 4 minuti
Le 5 migliori precauzioni per la tua marijuana
Le 5 migliori precauzioni per la tua marijuana

 

Quando si lavora con piantagioni come la marijuana, è necessario fare attenzione e prendere alcune precauzioni per evitare di danneggiare le colture molto prima del loro periodo di fioritura. Fattori come l’umidità, il clima e la temperatura con l’avvicinarsi dell’estate possono influire notevolmente sull’integrità di questo tipo di piantagione, portando conseguenze come la comparsa di funghi, insetti o parassiti di vario tipo.

Per ridurre i problemi con le piante di marijuana legati a questi fattori, è necessario avere un efficace controllo dei parassiti durante la fioritura. Per questo puoi applicare vari metodi preventivi che ti aiuteranno a preservare la qualità delle tue colture, soprattutto in quei mesi in cui il caldo abbonda.

 

 

1. Mantenere la pulizia nella coltivazione

 

Uno dei modi principali per prevenire i parassiti e le malattie della cannabis è mantenere l’igiene della coltivazione. Per questo, è essenziale rimuovere eventuali residui vegetali morti o in decomposizione e pulire costantemente il vaso o il contenitore della pianta se si dispone di un raccolto indoor.

D’altra parte, nelle colture all’aperto vale la pena assicurarsi che il terreno si trovi in ​​un’area appropriata dove le piante non siano ammassate e abbiano una buona ventilazione e illuminazione. Alcune piante come la menta piperita o il rosmarino possono funzionare come repellenti per insetti, quindi tenerle vicine è conveniente. Può essere d’aiuto anche la rimozione di alcuni rami più bassi del raccolto per ottenere una migliore aerazione e sbarazzarsi di piccoli insetti che attaccano in quella zona.

 

 

2. Controllo della temperatura e dell’umidità

 

Per la coltivazione indoor dove è possibile controllare parametri come umidità e temperatura, l’ideale è mantenerli a livelli ottimali affinché contribuiscano ad uno sviluppo ottimale della varietà. È importante disporre di un buon sistema di raffreddamento e ventilazione, utilizzare umidificatori, installare lampadine a LED a basso consumo che si accendono di notte e monitorare le condizioni di crescita in ogni momento con gli strumenti appropriati.

Nel caso di colture outdoor, le possibilità di controllo della temperatura e dell’umidità sono limitate. Ecco perché è così importante una buona scelta del terreno con una ventilazione conveniente, senza correnti d’aria eccessive. Per riparare la piantagione dall’eccesso di luce solare, è consigliabile coprire la coltura con reti Antitrip che imitano le condizioni di una serra, mantenendo però le piante ventilate.

 

 

3.  Scegliere una varietà adatta

 

Per poter sfruttare le tue piantagioni ed evitare la presenza di parassiti nella grow room, è essenziale fare una scelta corretta della varietà di cannabis che vuoi coltivare. Alcuni ceppi hanno maggiori probabilità di adattarsi alle rigide condizioni estive e resistere a insetti molesti come i ragnetti rossi.

Colture come Easy Haze o Heaven’s Fruit sono varietà indoor ideali che hanno anche un periodo di fioritura più breve. All’esterno, dove le piantagioni sono più esposte e suscettibili alle infezioni fungine come l’oidio o la botrite, è preferibile optare per varietà che resistono meglio alle condizioni di umidità come Tropimango o Fruity Jack.

 

 

4. Utilizzare prodotti contro i parassiti

 

Un’altra opzione molto efficace per prevenire funghi o insetti nelle colture è quella di utilizzare prodotti come fungicidi o insetticidi, preferibilmente di origine naturale, ideati appositamente per piantagioni come la cannabis. Questi, combinati con vari agenti idratanti, possono potenziare la propria efficacia per ottenere i migliori risultati.

Tra i prodotti più apprezzati ci sono l’ olio di Neem e il sapone di potassio, ideali per prevenire acari come il ragnetto rosso, mosche bianche, tripidi e funghi. L’estratto di cannella inoltre è consigliato da molti botanici per la sua efficacia contro gli acari e per le sue proprietà antiossidanti e rigeneranti che rafforzano le difese delle piante.

Altri prodotti ad ampio spettro come il Bacillus Thuringiensis, l’estratto di crisantemo, il cosiddetto equiseto, lo zolfo o la propoli, forniscono anche molteplici vitamine alla coltura e sono pertanto perfetti come prodotti preventivi contro vari parassiti. Esistono anche varie sostanze chimiche come penconazolo, spiromesifen, fungicidi triazolici e molti altri che vengono utilizzati nelle colture all’aperto per prevenire i parassiti. Tuttavia, questi ultimi dovrebbero essere usati come ultima risorsa.

 

Spider Killer Bactofil

 

Spider Killer Bactofil...

SPIDER KILLER è un veleno e fortificante 100% naturale, per produrre sostanze nutritive ed enzimi per il sistema metabolico della vostra amata pianta. Sarà un prodotto molto efficace contro gli acari dei ragni, tripidi, nematodi, cocciniglia, afidi e altri agenti patogeni degli insetti.

Dosaggio Prodotto:
Si usa per spruzzatura fogliare, aggiunto da 0,5 a 1 ml di prodotto per litro d’acqua.
Se lo si utilizza con altri prodotti utilizzare la dose più bassa.
Composizione di Spider Killer Bactofil:
Prodotto ricco di cinnamon (Cinnamomumzeylanicum)

Ulteriori informazioni su
Spider Killer Bactofil

 

 

5. Applicazione corretta dei prodotti

 

Molti dei prodotti sopra elencati sono fotosensibili, quindi devono essere applicati in condizioni di scarsa illuminazione. Inoltre, sono consigliate esclusivamente per la fase vegetativa o di crescita delle piante e mai in fasi prossime al loro periodo di fioritura. Conoscendo i parassiti che abbondano vicino alle aree di coltivazione e le condizioni in cui compaiono, è più facile selezionare un prodotto adatto per combattere i problemi associati alle piante di marijuana.

 

Trattamento per piante in crescita

  • Dopo un paio di settimane o dopo ogni rinvaso va applicato trichoderma per mantenere le radici sane e protette.
  • Applicare prodotti ad ampio spettro almeno una volta alla settimana.
  • Innaffiare le piante con acqua ogni due settimane.
  • Due settimane prima della fioritura spruzzare Bacillus Thuringiensis (nelle colture outdoor si consiglia un’applicazione settimanale durante il mese di luglio).
  • Una settimana prima dell’inizio della fioritura applicare l’equiseto.

 

Cordalene by Trabe

 

Cordalene se compone principalmente de Bacillus Thurgiensis...

Il cordalene è composto principalmente da Bacillus Thurgiensis della varietà Kustraki, in sole due applicazioni si prepara a finire con i bruchi, prega e anche procesionaria in quanto muoiono rapidamente per ingestione…

Dosaggio e istruzioni per l’uso Cordalene da Trabe:
Aggiungere 2 ml per litro d’acqua.
Spruzzare le foglie e gli steli delle vostre piante.
Periodo di sicurezza: 20 giorni prima della raccolta.
Spruzzare all’interno prima di spegnere la luce, all’esterno è meglio al crepuscolo.
Composizione di Cordalene da Trabe:
Bacillus Thuringiensis Kurstaki 24% p / v.

Ulteriori informazioni su
Cordalene di Trabe

 

Treatment in flowering stage

  • Utilizzare solo prodotti adatti per l’inizio di questa fase, seguendo le istruzioni di ciascun produttore per un uso corretto.
  • All’inizio della fioritura applicare insetticidi ad ampio spettro.
  •  Il quarto giorno, applicare propoli in polvere
  • Cinque giorni dopo, riapplicare l’insetticida.
  • I successivi 4 giorni applicare cannella, propoli o qualsiasi antimicotico.

 

Le 5 migliori precauzioni per la tua marijuana
Le 5 migliori precauzioni per la tua marijuana

 

 

⭐ Conclusione

 

Nelle colture indoor non è consigliabile portare in fioritura piante che presentino la presenza di qualche tipo di parassita. D’altro canto, in fase di fioritura bisogna stare attenti nell’applicazione dei prodotti e non utilizzare quelli ad azione sistemica. Ricorda che sarà sempre più facile applicare buoni metodi di prevenzione al momento giusto che curare la pianta una volta attaccata dai parassiti.

 

[Voti: 0   Media: 0/5]
Alan Martínez Benito
Alan Martínez Benito
CEO di Pev Grow, coltivatore esperto con più di 20 anni di esperienza. Continua a battersi senza sosta per la regolamentazione del settore della cannabis, particolarmente in campo medico.
See more posts

Lascia un commento