Sballato dall’erba, tutto ciò che devi sapere

560
SHARES
Tempo di lettura 7 minuti
Imagen de la cara de un fumeta sintiendo el colocón de índica y sativa
Immagine del volto di un fumatore che sente lo sballo da indica e sativa.

 

L’effetto causato dai composti attivi della cannabis può essere molto vario e soggettivo, perché a seconda della quantità e della varietà di cannabinoidi e terpeni, si farà sentire in un modo o nell’altro. È inoltre necessario tenere conto della forma di somministrazione, della tolleranza del consumatore, dell’importo prelevato, e anche del momento e di altre questioni particolari. Poiché vediamo che ci sono molti dubbi al riguardo, abbiamo pensato che sarebbe stata una buona idea creare un articolo che risponda ad alcune di queste domande, spero che vi piaccia.

 

 

⚠️ Come si sente uno sballo di marijuana?

 
Unisciti alla famiglia della cannabis Pevgrow nel nostro: E non lasciate che vi chiedano cosa fare con la vostra crescita. Chiedi alla comunità Pevgrow 👍!

 

Dipende dalla varietà consumata, perché ci sono diversi tipi di sballo a seconda della marijuana, poiché le indica non si comportano allo stesso modo delle sativa o degli ibridi. In generale, si potrebbe dire che l’effetto può essere percepito fisicamente o cerebralmente, anche se attualmente la maggior parte delle varietà commerciali sono poliibridi che colpiscono sia la testa che il corpo.

Il tipo di effetto sarà il risultato tra il rapporto tra cannabinoidi e terpeni contenuti in ogni ceppo, la persona che lo consuma e il set&setting, che comprende lo stato d’animo, l’ambiente e il momento in cui viene consumato. Ciò significa che è possibile che 2 persone diverse possano provare effetti diversi consumando esattamente la stessa cannabis, e anche la stessa persona può avere sensazioni diverse consumando la stessa cosa in 2 momenti diversi.

La maggior parte degli effetti possono essere classificati come stimolanti, rilassanti, analgesici, sedativi o edificanti, e questi sono determinati dalla relazione tra i diversi composti che ogni tipo di yerba contiene. Qual è la differenza tra lo sballo di indica, sativa e ibridi? In generale è abbastanza diverso, quindi vediamoli separatamente.

 

*Rappresentazione grafica degli effetti della cannabis*
*Rappresentazione grafica degli effetti della cannabis*

 

Sativa Colocon

L’effetto delle sativa è solitamente più stimolante e colpisce maggiormente a livello mentale, accelerando le pulsazioni e l’attività cerebrale, aumentando la felicità e la creatività. Alcune sativa pure hanno uno sballo che viene chiamato “nessun tetto” perché ti fa salire sempre più in alto man mano che ne consumi, senza percepire alcun effetto fisico o rilassarti. Questo perché la genetica sativa in genere contiene più THC rispetto alle indica e questo particolare cannabinoide agisce più nel cervello che nel resto del corpo.

 

Indica Colocon

La sensazione di stordimento del corpo delle indica è molto diversa da quella delle sativa, poiché è percepita in modo più rilassante, sedativo e in molti casi antidolorifico. Ciò non significa che non sia percepibile a livello mentale, ma non provoca stimolazione e l’accelerazione dei pensieri, anzi, provoca davvero calma e in molti casi provoca sonnolenza. Da un punto di vista medicinale, l’effetto delle indica può essere più interessante di quello delle sativa, che vengono apprezzate in modo più giocoso, ma questo dipende dal chemiotipo specifico di ciascuna varietà e dallo scopo da raggiungere.

 

Marijuana ibrida alta e pietra

Gli ibridi e i poliibridi di cannabis offrono un effetto che combina lo sballo cerebrale delle sativa con lo sballo corporeo delle indica. La percentuale di ciascuna sottospecie contenuta nella varietà ibrida segnerà il tipo di effetto, ovvero una varietà con 80% indica e 20% sativa avrà un effetto più simile a quello delle indica, e sebbene all’inizio sia edificante e stimolante, non sarà mai stimolante come quello delle sativa pure e sentirai sempre una parte rilassante a livello fisico. In generale, l’effetto della marijuana ibrida inizia più come quello delle sativa e finisce come quello delle indica, ma questo può variare a seconda della quantità di genetica di ciascuna.

 

 

🎯 Quanto dura uno sballo di erba?

 

Il più evidente di solito dura da un’ora e mezza a 2 ore se fumato o vaporizzato, ma per quanto tempo l’erba ti tiene alto in totale? Ebbene, se per essere drogati ci riferiamo al tempo in cui notiamo cambiamenti nella percezione delle cose o nel nostro stato fisico, possiamo dire che non più di 2 ore come regola generale, ma se ci riferiamo al tempo in cui la sostanza rimane nel nostro corpo, poi è molto di più perché può volerci più di 1 mese per eliminarlo completamente. In alcuni test abbiamo verificato che i test delle urine possono dare un risultato positivo per la cannabis fino a 40 giorni dopo l’ultimo consumo, ma questo dipende anche dalla persona e dal tipo di vita che conduce.

 

Quanto dura lo sballo degli edibili o degli edibili di cannabis?

In questo caso, l’effetto percettibile può durare molto più a lungo, in alcuni casi anche più di 6 ore, e può essere anche molto più intenso rispetto a quando si consuma marijuana fumata o vaporizzata. Quando si assumono edibili di cannabis, è necessario controllare molto bene la dose, perché ci vuole anche molto più tempo per fare effetto rispetto ad altre forme di consumo, e in alcuni casi può essere necessaria fino a un’ora e mezza prima di iniziare a sentire il alto. Per questo motivo alcune persone possono andare in overdose perché non sentono nulla durante la prima ora, un grosso errore perché poi l’effetto è ancora più potente. Ci sono consumatori abituali di erba affumicata che si divertono quando prendono edibili a causa della durata molto più lunga dell’effetto, anche alcuni con un’elevata tolleranza, quindi è necessario prendere precauzioni estreme quando si mangia.

 

 

🧐 Come fa la marijuana a farti sballare e cosa fa a livello chimico?

 

La ragione di questo fenomeno risiede nel nostro stesso corpo, in particolare nel nostro sistema endocannabinoide, che è costituito dai recettori dei cannabinoidi CB1 e CB2. Ci sono alcuni composti chimici come i cannabinoidi e alcuni terpeni che hanno la capacità di attivare i recettori dei cannabinoidi e questi influenzano tutto il nostro corpo in un modo o nell’altro. I recettori CB1 si trovano principalmente nel cervello e, in misura minore, nel midollo spinale e in alcuni organi. D’altra parte, i recettori CB2 si trovano principalmente nel sistema immunitario e nel sistema nervoso centrale, ma sono stati davvero poco studiati fino ad ora e come agiscano davvero non è ancora noto a fondo.

 

*Immagine che mostra come i cannabinoidi attivano i recettori CB1 e CB2*
*Immagine che mostra come i cannabinoidi attivano i recettori CB1 e CB2*

 

Body High Vs Mental High

L’effetto fisico o corporeo dell’erba può anche essere correlato ai recettori degli oppioidi, poiché si pensa che anche il cannabidiolo (CBD) sia in grado di attivarli, causando così effetti analgesici e antinfiammatori. Al contrario, alcuni terpeni sono in grado di legarsi ai recettori dei cannabinoidi e hanno la capacità di modulare l’effetto della marijuana. È noto che una varietà con alti livelli di linalolo può causare un effetto più sedativo di un’altra con lo stesso profilo cannabinoide ma senza questo terpene. D’altra parte, una varietà ricca di limonene si sente molto più psicoattiva ed eleva l’umore più di altre con gli stessi cannabinoidi ma senza limonene. Per questo motivo, dobbiamo anche tenere conto della varietà di terpeni che contiene un chemiotipo per conoscere il tipo di effetto che può causare, non solo i cannabinoidi.

 

Sensazione di lapidazione a causa dell’erba

Il più notevole è il rilassamento dei muscoli, ma altera anche la frequenza cardiaca e la pressione sanguigna, anche se non sempre allo stesso modo. Le varietà indica tendono a rallentare le pulsazioni e danno una sensazione di maggiore pesantezza corporea, ma le sativa, d’altra parte, danno la sensazione di maggiore leggerezza fisica e possono causare tachicardia, vedete quanto può essere diverso lo sballo fisico della cannabis. . In alcuni casi, l’effetto può anche essere percepito come maggiore calore e sensibilità corporea, e qualcosa di molto evidente che può essere visto ad occhio nudo sono gli occhi rossi così caratteristici dei consumatori di cannabis.

 

Colocon cerebrale di marijuana

L’effetto psicoattivo di alcune sativa può essere molto espansivo a livello mentale, ti fa vedere tutto da un punto di vista diverso, accelera l’attività cerebrale, ispira, edifica, rallegra e in molti casi è motivante. Dico in molti casi perché ci sono anche persone che sentono il contrario, cioè riluttanza e mancanza di motivazione. Le varietà Indica hanno come regola generale un effetto cerebrale più introspettivo, con una minore stimolazione cerebrale in generale, ma è interessante perché fornisce maggiore pace e calma mentale.

 

 

👾 Colocon con l’erba in altri modi

 

La maggior parte delle persone consuma cannabis fumata o vaporizzata, ma queste non sono le uniche vie di somministrazione e nell’industria della cannabis medica si possono trovare tutti i tipi di creme, unguenti, lozioni, cerotti per la pelle, ecc. Attraverso la pelle possiamo assimilare i composti benefici di questa pianta e sentirne in breve tempo gli effetti analgesici o antinfiammatori, ma si può sballarsi dal contatto con l’erba? Sicuramente sì, con una certa quantità di THC che passa nel flusso sanguigno basterebbe notare un certo sballo.

 

Se mangi le cime di Maria ti sballerai?

Dipende, mangiare marijuana può farti sballare fintanto che è decarbossilata, cioè con cannabinoidi attivi invece che in forma acida come di solito sono prima di applicare il calore. Se l’intenzione è quella di sfruttare alcune proprietà terapeutiche della cannabis ma senza sballarsi, può essere ingerita senza decarbossilazione, perché anche i cannabinoidi in forma acida hanno effetti benefici.

 

L’odore della marijuana può farti sballare?

L’odore della cannabis non ti fa sballare, ma un’esposizione elevata può causare vertigini, cambiamenti di umore o anche qualche disagio, come può accadere con altri tipi di verdure con aromi molto potenti come lavanda, menta, basilico ecc. Tieni presente che i terpeni sono composti molto volatili ed è molto facile assorbirli attraverso la respirazione, e passano nel flusso sanguigno fino a raggiungere un’area del cervello chiamata sistema limbico, che è collegata con l’umore, le emozioni, l’istinto eccetera. Un’altra cosa sarebbe annusare o respirare a lungo il fumo dell’erba, in questo caso può sballarsi, al punto che un fumatore passivo potrebbe risultare positivo al THC. Probabilmente hai sentito qualcuno dire “Non ho fumato ma mi sento sballato” dopo aver lasciato una stanza dove si è accumulato molto fumo di marijuana.

 

 

🚀 Conclusione

 

Il tipo di sballo può variare molto a seconda di molteplici fattori come abbiamo visto in questo post, ed è importante conoscerli per non fare un piccolo brutto viaggio o passare momenti spiacevoli. In Pevgrow non vogliamo incentivare il consumo, la nostra missione è cercare di informare il più possibile affinché gli amanti di questa pianta sappiano agire nel migliore dei modi, ma ovviamente sempre a proprio rischio. Se l’articolo ti è piaciuto, ti sarei grato se lo condividessi sui tuoi social network in modo che possa raggiungere più persone.

 

 

☕ Domande frequenti

 

Tenere il fumo dell’erba ti porta più in alto?

Sebbene in alcuni paesi vi sia un notevole consenso sul fatto che lo sia, ci sono studi che mostrano il contrario. Mantenere il fumo nei polmoni più a lungo del necessario non ha alcun senso, poiché non ci vuole molto per entrare nel flusso sanguigno prima che entri nei polmoni. L’unica cosa che causi è il collasso dei polmoni da un lato, qualcosa che provoca la tosse e l’esaurimento dell’ossigeno, che provoca tra l’altro vertigini. L’inalazione dei fumi provocati dalla combustione di qualsiasi tipo è dannoso per la nostra salute, quindi è sconsigliato mantenere il fumo più a lungo del necessario.

 

La marijuana ricca di CBD ti fa sballare?

Se non contiene THC non ti farà sballare, e se è una di quelle varietà che contengono meno dell’1% di THC e un alto livello di cannabidiolo come la varietà CBD Time, lo sballo è così leggero che è appena percettibile come regola generale, poiché il CBD inibisce buona parte degli effetti psicoattivi del THC. D’altra parte, le varietà con un rapporto 1:2 o 1:3 tra THC e CBD si sballano, ma non tanto quanto quelle che non contengono alte concentrazioni di cannabidiolo. Che non sia alto non significa che gli effetti medicinali del CBD e del resto dei componenti non si possano sentire, infatti se contiene un po’ di THC è meglio perché aumenta l’effetto entourage e rende più efficace il cannabidiolo.

Clicca per votare questo articolo!
[Voti: 0 Media: 0]
Ti è piaciuto l'articolo, condividilo sui social network!
Fran Quesada Moya
Fran Quesada Moya
Redattore di Pevgrow, attivista e cannabis-freak in tutti i suoi campi, in particolare per quanto riguarda la selezione e lo sviluppo di nuove varietà.
Vedi altri post
Partecipa alla discussione

Lascia un commento

Skip to content