Semi di marijuana autofiorenti

In questa sezione troverai semi di cannabis autofiorente dalle principali banche del seme sul mercato. Ora puoi piantare la cannabis all'aperto tutto l'anno.Per saperne di più

➤ I PIU' VENDUTI

Cream Caramel Auto Sweet Seeds
Cream Caramel Auto
Hasta -10%
In saldo!
Desde $24,56
$27,29 -10%
3+1 Semi
Disponible
star star star star star
Auto Skunk 47 Advanced Seeds
Auto Skunk 47
Hasta -10%
Prezzo scontato
Desde $8,60
$9,55 -10%
1 Semi
Disponible
star star star star star
Auto Desfran Dutch Passion
Auto Desfrán
Hasta -10%
Prezzo scontato
Desde $35,62
$39,58 -10%
3 Semi
star star star star star
Auto Critical - Exclusive Seeds
Auto Critical
Hasta -5%
Prezzo scontato
Desde $6,48
$6,82 -5%
1 Semi
star star star star star
Deimos de Buddha Seeds
Deimos
Hasta -20%
In saldo!
Desde $8,73
$10,91 -20%
1 Semi
Disponible
star star star star star

 

Autoflowering semi sono un tipo di Autoflowering semi di marijuana che hanno alcuni vantaggi rispetto ai normali ceppi fotodipendenti. Ci sono diversi formati all'interno di questo tipo di cannabis, essendo la Auto fem la più richiesta, anche se molti Auto XXL, automatici ricchi di CBD, e anche normali autofiorenti sono anche coltivati.

Cosa significa semi autofiorenti?

Il significato del concetto di autofiorente significa che ha la capacità di fiorire automaticamente, al contrario della solita marijuana fotodipendente, che si basa sulle ore di luce e buio per crescere o fiorire. I ceppi normali crescono quando hanno abbastanza ore di sole o di luce artificiale, e iniziano a fiorire quando percepiscono che hanno meno ore di luce o che le notti sono più lunghe.

D'altra parte, le piante che provengono da semi auto iniziano a fiorire spontaneamente dopo 3 o 4 settimane di vita, indipendentemente dalle ore di luce o di buio che hanno.

Come sono i semi automatici in generale?

Sono piante di marijuana dal ciclo veloce, questo significa che la loro vita è più breve e il loro ritmo di sviluppo è più veloce in generale. Come regola generale le auto non raggiungono l'altezza e la resa dei ceppi a fioritura normale, anche se ci sono delle eccezioni.

I ceppi autofiorenti discendono dalla ruderalis, una sottospecie di cannabis diversa dalle sativa e dalle indica, ed è questo che li rende diversi. La Ruderalis è emersa in una latitudine molto settentrionale, tra l'Ungheria e la Russia, dove le estati sono molto brevi e il freddo arriva molto presto ogni anno. Questo significava che questa nuova specie di cannabis doveva fiorire molto velocemente se voleva maturare i semi, e nel corso degli anni e della selezione naturale si è stabilizzato il gene che la costringe ad autofiorire.

Come si fa a sapere se un seme è autofiorente?

* I semi autofiorenti sono esattamente gli stessi del resto dei semi di marijuana, il fatto che sia auto non cambia l'aspetto del seme, poiché l'aspetto, il colore o la dimensione dello stesso è dato dalla loro genetica.

L'unico modo per sapere se un seme è auto o fotodipendente normale, è di piantarlo e aspettare almeno 1 mese. Se coltivate questo seme al chiuso con un fotoperiodo di 18 ore di luce e 6 ore di buio, e dopo 1 mese di vita non fiorisce, significa che non è autofiorente.

Differenza tra semi autofiorenti o femminizzati

.

Anche se i semi autofiorenti e femminizzati possono sembrare identici, le piante che ne escono hanno diverse differenze significative, che puoi vedere qui sotto:

  1. Le foglie dei semi auto sono di solito 5 o 7 foglioline al massimo, quando normalmente i semi femminizzati e altri semi fotodipendenti hanno tra 7 e 13 foglioline (Le "dita" delle foglie)
  2. Le piante autofiorenti tendono a crescere con la velocità delle sativa ma in modo compatto come le indica, grazie al loro grande vigore ibrido.
  3. I semi automatici resistono abbastanza bene al freddo, senza fermare il loro sviluppo in molti casi, a differenza di quelli femminizzati che si fermano o addirittura muoiono.
  4. I ceppi autofiorenti tendono a produrre più foglie, quindi il loro rapporto calice/foglia è inferiore a quello dei ceppi femminizzati fotodipendenti.
  5. Dai semi automatici nascono piante che generalmente producono meno resina rispetto alle normali genetiche da fiore.
  6. L'inquinamento luminoso non è un problema per le autofiorenti, ma le varietà normali non possono fiorire se non è nel buio totale.
  7. Puoi raccogliere all'aperto più volte ogni anno con i semi automatici, ma con i normali semi femminizzati puoi avere solo un raccolto per stagione.
  8. Non puoi tenere le piante madri selezionate dai semi automatici, perché fioriscono con qualsiasi fotoperiodo, a differenza di quelle normali.

Se vuoi approfondire questo argomento, ti consiglio di leggere un articolo del nostro blog che confronta varietà auto e normali, lì potrai vedere in modo più esteso tutte queste differenze.

I semi autofiorenti sono migliori per i coltivatori principianti?

Dal nostro punto di vista sì, i semi autofiorenti sono migliori per i coltivatori inesperti perché sono più facili da coltivare, resistono meglio allo stress e non richiedono tanta attenzione come le varietà normali.

Nella coltivazione indoor non hanno bisogno di cambiare il fotoperiodo dalla crescita alla fioritura, queste piante iniziano a fiorire quando raggiungono la maturità sessuale, qualunque sia la quantità di luce e buio che hanno.

All'aperto resistono alle basse temperature molto meglio della maggior parte delle genetiche normali, e gli attacchi degli insetti non le colpiscono tanto quanto altri tipi di cannabis. Grazie alla loro altezza e al loro ciclo di vita più veloce, passano inosservate molto più facilmente.

Se coltivate le auto sulla terrazza vedrete che possono fiorire correttamente anche quando, a causa dei lampioni o di altre luci, il buio della notte non è totale. Non puoi farlo con i semi fotodipendenti.

I semi autofiorenti possono prendere più cibo senza il rischio di sovrafecondazione, il loro grande vigore ibrido permette loro di sopportare molto meglio qualsiasi forma di stress.

Una pianta autofiorente può dare semi? Creare ceppi autofiorenti

*0005* *0005* *0006

Ci sono 2 modi per creare semi autofiorenti, il modo più semplice è incrociare 2 ceppi 100% autofiorenti, in questo modo anche il nuovo ceppo sarà autofiorente. Per esempio, se si impollina una Blueberry Auto con una Black Mamba Auto, anche tutta la prole sarà autofiorente.

Ma il modo migliore per creare semi autofiorenti è incrociando una pianta normale con una di ascendenza ruderalis, e poi stabilizzando il tratto autofiorente in tutta la prole. Questo modo non è facile come il precedente, e richiede molto più tempo per ottenere una varietà abbastanza uniforme, ma è l'unico modo per introdurre i geni responsabili dell'autofiorenza in una genetica non auto.

Quando si incrocia una fotodipendente con una autofiorente, la prima generazione o "F1" non è autofiorente, questo perché l'autofiorente è un tratto recessivo, che contengono nella loro informazione genetica ma non si mostrano nella prima generazione. L'ideale nella F1 è incrociare diversi esemplari simili alla parte non autofiorente, che di solito sono cloni d'elite.

Nella seconda generazione escono circa il 25% di individui autofiorenti, e per individuarli quello che si fa è metterli tutti a crescere a 18 o 20 ore di luce al giorno, e dopo 1 mese si eliminano quelli che non hanno iniziato a fiorire. Una volta che si incrociano solo questi esemplari autofiorenti che sono rimasti, anche tutta la prole successiva è auto, ma l'ideale è fare un ultimo incrocio tra loro per fissare bene questa qualità speciale.

Come piantare i semi autofiorenti *0003

Anche se in generale la coltivazione è molto simile a quella delle piante a ciclo normale, ci sono alcuni dettagli che devono essere presi in considerazione quando si coltivano semi autofiorenti. Il più importante è che quando la fioritura avviene spontaneamente dopo 3 o 4 settimane di vita, bisogna cercare che durante questo breve periodo di crescita vegetativa non si abbiano problemi e si raggiungano le maggiori dimensioni possibili.

Questo deve essere preso in considerazione sia all'interno che all'esterno, perché altrimenti le piante non produrranno quanto potrebbero, ma ci sono anche fattori specifici per ogni tipo di coltura, e li vedremo di seguito.

Come piantare semi di marijuana autofiorenti all'aperto

.

Molti coltivatori possono coltivare la cannabis solo all'aperto, e per loro i semi automatici sono un'opzione molto interessante, perché possono raccogliere più volte durante l'anno. Tuttavia, ci sono alcune cose da tenere a mente prima di iniziare, che potete controllare qui:

Quando è il momento migliore per piantare semi auto all'aperto?

Quando è il momento migliore per piantare semi auto all'aperto?

Se la tua intenzione è quella di ottenere la massima resa possibile, aspetta la primavera o l'estate, più ore di sole, maggiore è la capacità di sviluppo e di produzione in generale.

Ma se volete solo raccogliere per avere qualcosa da fumare fino al prossimo raccolto, potete germinare in qualsiasi momento tranne che in inverno, che non vale la pena, a meno che non li piantiate in una serra e gli diate una luce supplementare.

Per i coltivatori che possono coltivare solo semi auto e vogliono ottenere più raccolti possibili durante l'anno, ci sono alcuni ceppi molto interessanti per la loro velocità di crescita, potete vederli qui nel nostro articolo "I ceppi autofiorenti più veloci"

.

Dove si possono piantare le piante autofiorenti all'aperto?

A causa della discrezione che dà la sua dimensione più compatta e ridotta, i semi autofiorenti possono essere piantati in vasi su balconi, terrazze, orti urbani, giardini, cortili, o direttamente nel terreno in giardini o guerrilla. Un'altra buona opzione sono le serre, perché proteggono le piante da condizioni climatiche avverse come le piogge.

Idealmente, cercate un luogo che riceva la massima quantità di luce solare diretta ogni giorno, perché più luce c'è, meglio è. Se avete intenzione di piantare diversi semi nella terra madre, ricordatevi di lasciare uno spazio tra loro di almeno 1 metro, in modo che non blocchino la luce tra di loro.

Vaso e substrato Quali sono i migliori per le auto da esterno?

Se non puoi piantare direttamente nel terreno, i migliori vasi per piantare semi autofiorenti all'aperto in primavera o in estate, sono quelli grandi, di 20 litri di capacità o più. Nel caso in cui non si abbia molta esperienza di coltivazione, si consiglia di piantare i semi nel vaso finale per evitare di dover fare trapianti. Se lo fai in questo modo, ricorda che non puoi bagnare tutta la terra nel vaso fino a quando le piante sono grandi, è meglio innaffiare poco a poco intorno al fusto quando sono piccole, e aumentare il diametro delle innaffiature man mano che le piante crescono.

Il substrato è meglio All Mix tipo, ma il più sciolto e spugnoso possibile, in modo che le radici non abbiano troppi problemi a colonizzare tutto lo spazio. È molto consigliabile aggiungere funghi e batteri benefici al substrato e nelle prime annaffiature, perché in questo modo il sistema radicale si sviluppa prima ed è successivamente protetto dall'attacco di altri patogeni.

Altre cose da considerare prima di piantare semi auto all'aperto

.
  • È meglio non fare potature aeree per non rallentare la sua crescita, se si vuole aumentare la produzione nei rami secondari l'ideale è fare Supercropping (piegare la punta principale in modo che gli altri rami siano più alti.
  • ).
  • Attenzione alle carenze durante la fase di crescita vegetativa, poiché qualsiasi problema che faccia capire alla pianta che le manca il cibo può farle iniziare la fioritura prima, e quindi crescere meno.
  • Se decidete di trapiantare, non aspettate che le radici abbiano colonizzato tutto il substrato prima di spostare la pianta in un altro vaso, perché avrà perso sviluppo. Bisogna trapiantare con molta attenzione prima che le radici comincino ad impigliarsi.

Quali sono i migliori semi autofiorenti per la coltivazione all'aperto? .

In generale tutti i ceppi di marijuana autofiorenti possono dare buoni risultati all'aperto, ma ci sono alcuni semi auto che si distinguono per la loro forza, resilienza, adattabilità e alta resa nelle coltivazioni outdoor, questi sono:

  • Critical Plus Autoflowering: Grazie alla sua resistenza e versatilità, questi semi danno buoni risultati in qualsiasi circostanza, essendo la migliore opzione per i principianti o i coltivatori inesperti.
  • Magnum: Uno dei semi auto più venduti per la sua alta statura e la grande produzione. E' una buona scelta per la coltivazione all'aperto fuori stagione, in quanto finisce più grande della maggior parte dei ceppi autofiorenti.
  • Magnum: Uno dei semi autofiorenti più venduti per la sua alta dimensione e la grande produzione.
  • Amnesia Lemon Autoflowering: Auto con effetto sativa e alta produzione di gemme e resina. Contiene un eccezionale vigore ibrido, che le permette di sopportare diversi tipi di stress senza perdere la produzione.
  • Power Plant Auto XXL: Una varietà molto forte a tutto tondo, con effetto sativa e sapore old school. Ottime rese di cime di grosso calibro e di media durezza, con una buona quantità di resina.
  • .
  • Haze XXL Autoflowering: Altezza e resa simile alla Magnum, ma più potente e gustosa grazie ai suoi antenati Haze. La sua forza facilita molto la sua coltivazione, dato che non c'è nulla che possa fermare il suo rapido sviluppo. .

Se ti è rimasta ancora voglia di vedere altri semi auto che vanno molto bene nella coltivazione outdoor, ti consiglio di dare un'occhiata a questo articolo del nostro blog che parla di le migliori varietà autofiorenti per la coltivazione outdoor, ti piacerà.

Come piantare semi autofiorenti al chiuso

Nella coltivazione indoor abbiamo la possibilità di controllare la luce e i parametri ambientali, quindi è più facile mantenere l'ambiente ideale per la coltivazione delle piante autofiorenti. Questo tipo di pianta di marijuana ha la capacità di fiorire con qualsiasi quantità di ore di luce e di buio, a differenza delle varietà fotodipendenti che hanno bisogno di un'oscurità costante di 12 ore di buio al giorno per fiorire correttamente.

Un'altra differenza rispetto alla coltivazione all'aperto è che normalmente viene piantato un numero maggiore di piante per metro quadrato, per cercare di sfruttare al massimo la luce artificiale, quindi vengono piantate anche in vasi più piccoli. Se volete coltivare la genetica ruderalis come farebbe un professionista, sarete interessati a leggere questo post del nostro blog che dà 10 consigli essenziali per coltivare piante di cannabis a fioritura automatica.

Vaso e substrato ideali per coltivare semi automatici in casa

.

Come regola generale si mettono tra 9 e 16 piante automatiche per metro quadrato di coltivazione indoor, anche se in alcuni casi si possono mettere fino a 25. Se metti 9 ti consiglio di scegliere vasi da 11 o 15 litri, se 16 possono andare in contenitori da 7 o 11 litri, e se decidi di mettere più di 16 idealmente vai in vasi da 7 litri.

Il substrato è preferibilmente aerato, non facilmente compattabile, e come per la coltivazione all'aperto, è consigliabile aggiungere funghi e batteri benefici. Per evitare possibili problemi di trapianto, si consiglia di piantare direttamente nei vasi definitivi.

Le Auto XXL sono più grandi delle normali piante autofiorenti, e questo dovrebbe essere preso in considerazione quando si sceglie il numero di piante e la capacità dei vasi. In alcuni casi è sufficiente con 4 piante/m2 per coprire tutto lo spazio illuminato, e abbiamo anche visto semi autofiorenti che con un solo esemplare occupano un intero mobile di 1M x 1M, ma in coltivazione idroponica.

Consigli per ottenere i migliori risultati quando si coltivano piante autofiorenti in casa

.
  1. Fotoperiodo: Più ore di luce, maggiore sarà la resa complessiva, ma non servono 24 ore di luce al giorno. Un fotoperiodo di 20 ore di luce e 4 ore di buio è perfetto per questo tipo di piante, ma se non volete spendere tanto in consumo di elettricità, 18 ore di luce e 6 ore di buio al giorno sono sufficienti per ottenere grandi rese.
  2. Nutrizione: Le genetiche autofiorenti ammettono dosi di fertilizzanti più elevate rispetto a quelle normali, ma possono anche soffrire di sovrafertilizzazione. Consigliamo di aggiungere lo stimolatore delle radici all'irrigazione durante le prime 2 o 3 settimane di vita delle piante, perché un sistema radicale sano e forte è la base per grandi raccolti di marijuana autofiorente.
  3. Si consiglia di aggiungere lo stimolatore delle radici all'irrigazione durante le prime 2 o 3 settimane di vita delle piante, perché un sistema radicale sano e forte è la base per grandi raccolti di marijuana autofiorente.
  4. Potatura: Non è molto interessante tagliare la punta principale delle varietà autofiorenti, è meglio lasciarle naturali. Ma qualcosa che può migliorare la resa è la potatura bassa all'inizio della fioritura, eliminando tutti i rami bassi che non ricevono molta luce in modo che le punte alte diano un plus di produzione.

I migliori semi autofiorenti per la coltivazione indoor

.
  • Auto Northern Lights: Se la Northern Lights ha segnato un prima e un dopo nella coltivazione indoor negli anni '80, la sua versione autofiorente non è molto indietro. Piante compatte, molto facili da coltivare e cime enormi.
  • Mamba Negra Auto: Dal nostro punto di vista è uno dei semi auto più completi di tutti i tempi. La sua grande resistenza le permette di rendere bene anche se non ha le migliori condizioni, e il suo gusto è una delizia.
  • .
  • Gorilla Glue Auto: varietà speciale per coloro che sostengono che le autofiorenti non sono molto potenti. E' un'erba ideale per le estrazioni di cannabis per la sua quantità di resina e terpeni aromatici.
  • Gorilla Glue Auto: varietà speciale per coloro che sostengono che le autofiorenti non sono molto potenti.
  • Blueberry Auto: Un classico che devi provare almeno una volta nella vita. Tra le varietà a fioritura automatica, è una delle più gustose senza dubbio, e il suo effetto indica medicinale è molto appropriato per molti disturbi.
  • .
  • Cheese Auto: L'aroma e il sapore più intenso che si possa immaginare in una varietà automatica. All'aperto può tradirti, ecco perché preferiamo la sua coltivazione indoor, dove le sue dimensioni contenute non sono mai un problema di altezza.

Ci sono molti semi di marijuana autofiorenti che possono dare grandi rese nelle coltivazioni indoor, ma se vuoi vedere il meglio in questo senso, non perdere il nostro articolo del blog "Le varietà autofiorenti più produttive".

semi di sativa autofiorente

Quando uscirono i primi ceppi autofiorenti, erano tutti ad effetto rilassante e narcotico, ma con il passare degli anni e il lavoro di allevamento di molti allevatori e produttori, oggi abbiamo alcuni semi auto con effetto sativa molto interessanti, e per noi questi sono i 5 migliori:

  • Colombian Gold Ryder: World Of Seeds ha portato sul mercato questa classica sativa colombiana pura in versione auto, e dobbiamo riconoscere che ha molto successo, perché mantiene il carattere sativa ma con un ciclo di crescita molto veloce.
  • Pineapple Express XXL Auto: Sativa autofiorente molto completa, con antenati hawaiani che forniscono un effetto di alta psicoattività e stimolazione totale, con un delizioso fumo fruttato che fa innamorare dalla prima boccata.
  • Auto Cinderella Jack: Grande lavoro di Dutch Passion, che è riuscito a stabilizzare una varietà 100% autofiorente con le qualità più eccezionali della leggendaria Cinderella 99, potenza e sapore eccezionali.
  • Chocolope XXL Auto: Eccellente replica automatica di un grande clone di Chocolope selezionato in Spagna. Cresce molto, e sviluppa molti rami che alla fine della fioritura finiscono carichi di cime con effetto euforico di prima qualità. .
  • Original Auto Sour Diesel: La versione auto del miglior ibrido sativa d'America non poteva mancare in questa classifica. Sapore intenso, effetto pulito, e grandi gemme, sono le sue caratteristiche, e la sua coltivazione non è difficile.
  • Original Auto Sour Diesel: La versione auto del miglior ibrido sativa d'America non poteva mancare in questa classifica.

FAQ sui semi auto

*0003

Quanti grammi si possono ottenere da una pianta autofiorente?

La resa normale di un seme autofiorente varia tra i 30 e i 120 grammi secchi, ma come per le normali varietà da fiore, la resa totale dipende da molti fattori. Ci possono essere ceppi autofiorenti che a causa dello stress o di altri problemi di crescita producono meno di 30 grammi, ma ci sono anche ceppi che producono più di 120 grammi di gemme pronte da mangiare.

Qual è il momento migliore per piantare le piante autofiorenti?

L'estate è senza dubbio la stagione migliore per coltivare piante autofiorenti all'aperto, perché è quando ci sono più ore e incidenza di luce. All'interno non ha molta importanza in quale periodo dell'anno vengono piantate, finché si mantengono buoni parametri ambientali, le piante autofiorenti avranno un buon rendimento.

Quali sono i ceppi autofiorenti più produttivi?

I semi Auto XXL sono di solito quelli che producono più cime. Ma non tutte le varietà autofiorenti di alta statura hanno nel loro nome il termine XXL, Magnum, Moby Dick Auto, o Deimos, non hanno nulla da invidiare nelle prestazioni alle XL o XXL, quindi è interessante leggere le schede tecniche dei semi prima di scegliere.

Di quante ore di luce ha bisogno una pianta automatica?

La risposta è più è meglio è, perché più ore di luce più è alta la produzione, ecco perché si consiglia un fotoperiodo di 18 ore di luce e 6 ore di buio o 20 ore di luce e 4 ore di buio in indoor, ed è meglio la stagione estiva nelle coltivazioni outdoor.

Come coltivare bene le piante autofiorenti?

La cosa più importante è che le piante raggiungano la loro dimensione massima prima di iniziare a fiorire. Per questo è essenziale che abbiano un substrato di qualità , il più spugnoso e ossigenato possibile, in modo che le radici possano colonizzarlo il prima possibile. Un buon modo per ottenere ciò è aggiungere micro-vita mescolata al terreno, e/o dargliela nelle prime annaffiature. Anche lo stimolatore delle radici aiuta molto in questo senso. L'irrigazione è un altro fattore importante, è meglio innaffiare con acqua d'osmosi e PH regolato tra 6.0 e 6.5, e rispettare il ciclo secco tra le innaffiature. Per ottenere i migliori risultati è fondamentale che abbiano la massima luce possibile, sia nel tempo che nell'intensità, e ricordate che potare la punta principale delle macchine non è una buona idea.

Quanto crescono grandi le piante autofiorenti in fiore?

Questo tipo di pianta continua a crescere abbastanza durante la fioritura, proprio come fanno le genetiche sativa. Normalmente durante la fioritura triplicano le dimensioniche avevano quando sono spuntati i primi pre-fiori, ma alcune raddoppiano solo le loro dimensioni, e alcune piante XXL possono crescere fino a cinque volte la loro altezza iniziale.

Qual è il miglior fertilizzante per le piante autofiorenti?

I migliori fertilizzanti per la coltivazione di piante autofiorenti sono quelli specifici per questo tipo di piante, come Auto Stimulator di B.A.C. o Top Auto di Top Crop per esempio. Ma questo non significa che non si possano ottenere grandi risultati con i normali fertilizzanti per marijuana, l'importante è che abbiano un buon equilibrio tra macro e micronutrienti.

Dove comprare semi autofiorenti di qualità?

Sei nel posto giusto, perché in questa categoria di semi di cannabis autofiorenti troverai la migliore selezione di semi autofiorenti sul mercato, raccolti in un unico posto, e con molteplici recensioni dei clienti in modo da poter controllare quali stanno dando i migliori risultati in ogni momento.


Spero che abbiate letto attentamente tutte queste informazioni sulle piante di cannabis a fioritura automatica. Se è così, sono sicuro che ora ti è molto più chiara la scelta dei semi, e sei sicuro di ottenere i migliori risultati.

Opiniones y preguntas sobreAutofiorenti
Lasciateci la vostra opinione o poneteci qualsiasi domanda su questa categoria e partecipate alla nostra estrazione a sorte!

Tra tutti coloro che commenteranno o ci invieranno i loro dubbi, ci sarà un'estrazione mensile di un buono di 50 euro per i vostri acquisti su Pevgrow. Cosa state aspettando? Scriveteci e partecipate!
IMPORTANTE: Per partecipare al sorteggio il commento deve essere lungo almeno 40 parole.

Lasciateci la vostra opinione o poneteci qualsiasi domanda su questa categoria e partecipate alla nostra estrazione a sorte!
Scrivi un commento o fai una richiesta suAutofiorenti
Hai provato i prodotti di questa categoria? Valuta la categoria e lascia la tua opinione.
Solo commenti e domande sul prodotto per piacere

Vorremmo conoscere la vostra opinione e le esperienze sulle nostre categorie o aiutarvi per qualsiasi dubbio che possiate avere su quest’ultime. Ciò ci aiuta a migliorare e può anche aiutare altri clienti a decidere cosa scegliere. Ecco perché abbiamo questo fantastico strumento per commentare.
Buona fortuna con il tuo commento !


Aspetti da tenere in considerazione

Perché hai scelto di dare questa valutazione?
Cosa ti è piaciuto di questo prodotto?
Consiglieresti questo prodotto?
Come ti è sembrato il servizio di PevGrow?