Tutto quello che devi sapere per coltivare autofiorenti in inverno.

Tempo di lettura 4 minuti

 

 

autoflorecientes-en-invierno
Un campo innevato con numerose piante di cannabis coperte con colorate sciarpe invernali. Le piante sono coperte da un leggero strato di neve e sullo sfondo si vede una zona boscosa e un cielo luminoso.
Alan Martínez Benito
CEO di Pev Grow, coltivatore esperto con più di 20 anni di esperienza. Continua a battersi senza sosta per la regolamentazione del settore della cannabis, particolarmente in campo medico.
29-05-2024 06:48:23 - Aggiornato: 29 May, 2024

 

La coltivazione di autofiorenti in inverno è una pratica sempre più popolare tra i coltivatori di cannabis. I semi autofiorenti hanno la capacità di fiorire indipendentemente dal fotoperiodo, il che li rende un’eccellente opzione per le coltivazioni esterne nelle stagioni fredde. In questo articolo, ti spiegheremo come coltivare autofiorenti in inverno all’aperto, le differenze con la coltivazione in estate, le questioni da considerare, consigli di coltivazione e alcuni trucchi utili.

 

 

🚀 Autofiorenti in Inverno all’Aperto

 

 

Perché Coltivare Autofiorenti in Inverno?

Le autofiorenti sono perfette per la coltivazione in inverno grazie alla loro capacità di fiorire senza dipendere dalle ore di luce. Questo significa che possono svilupparsi adeguatamente anche nei giorni più corti dell’inverno. Inoltre, molte varietà autofiorenti sono resistenti e possono tollerare le basse temperature meglio delle fotodipendenti, poiché l’origine genetica di queste piante è la sottospecie Ruderalis, che proviene da regioni fredde come la Siberia.

 

Differenze tra la Coltivazione in Inverno e Estate

La coltivazione in inverno presenta sfide diverse rispetto all’estate. Le temperature più basse e la minore intensità della luce solare sono fattori critici da considerare. Di seguito, confrontiamo alcuni aspetti chiave:

  • Temperatura: In inverno, le temperature sono più basse, il che può rallentare la crescita delle piante. In estate, le alte temperature possono accelerare la crescita ma anche aumentare il rischio di stress termico.
  • Ore di Luce: L’inverno offre meno ore di luce naturale, il che può influenzare la fotosintesi. In estate, le lunghe ore di luce favoriscono una crescita più rapida.
  • Umidità: In inverno, l’umidità può essere maggiore, il che aumenta il rischio di funghi e muffa. In estate, l’umidità può variare a seconda del clima locale.

 

 

✅ Questioni da Considerare per la Coltivazione in Inverno

 

Scelta della Varietà

È cruciale scegliere varietà di autofiorenti che siano note per la loro resistenza al freddo. Alcune delle varietà raccomandate per la coltivazione in inverno includono:

  • Northern Lights Auto: Northern Lights è stata creata nel nord-ovest degli USA, e attraverso molteplici generazioni ha acquisito una grande resistenza alle basse temperature. Successivamente è stata incrociata con una ceppo di ruderalis proveniente da latitudini settentrionali, aumentando ulteriormente la sua capacità di fiorire all’aperto con il freddo.
  • Black Domina Auto: Grazie alla sua genetica afgana di alta montagna, questa varietà è in grado di sopportare il freddo molto meglio di altre ceppi di cannabis, quindi può essere un’ottima opzione per la coltivazione all’aperto in inverno.
  • Blueberry Auto: La resistenza di Blueberry deriva dal suo grande vigore ibrido, causato dalla combinazione di geni così distanti come quelli afgani, messicani e tailandesi, che successivamente si sono uniti a quelli di ruderalis per formare questa versione auto. Grazie alla sua capacità di produrre antocianine, sopporta abbastanza bene il freddo.

 

 

Preparazione del Suolo

Un buon substrato è essenziale per la coltivazione di autofiorenti all’aperto in inverno. Assicurati di utilizzare un substrato ben aerato e con buon drenaggio per evitare il ristagno d’acqua, che può essere più comune in inverno a causa della pioggia e dell’umidità.

 

Protezione dal Freddo

Le basse temperature possono influire negativamente sulle piante. Ecco alcuni modi per proteggerle:

  • Pacciame: Applicare uno strato di pacciame sulla superficie del suolo può aiutare a mantenere la temperatura del suolo e proteggere le radici dal freddo.
  • Coperture di Plastica: Utilizzare coperture di plastica o mini serra può aiutare a mantenere un microclima più caldo attorno alle piante.
  • Riscaldamento: In casi estremi, considera l’uso di riscaldamento esterno per mantenere le piante a una temperatura ottimale.

 

 

👾 Consigli di Coltivazione per Autofiorenti in Inverno

 

  1. Semina in Interno e Trapianto: Inizia la germinazione dei semi in un ambiente controllato e caldo all’interno della casa. Una volta che le piantine sono abbastanza forti, trapiantale all’esterno. Questo offre loro un migliore inizio e maggiore resistenza al freddo.
  2. Annaffiatura Adeguata: L’irrigazione in inverno deve essere moderata per evitare l’eccesso di umidità che può provocare malattie fungine. Assicurati che il suolo si asciughi leggermente tra un’irrigazione e l’altra.
  3. Nutrizione e Fertilizzazione: Le piante autofiorenti richiedono nutrienti specifici per fiorire adeguatamente. Utilizza fertilizzanti ricchi di fosforo e potassio durante la fase di fioritura. Evita l’eccesso di azoto che può incoraggiare una crescita vegetativa eccessiva.
  4. Controllo di Parassiti e Malattie: L’inverno può essere una stagione propensa a malattie fungine a causa dell’alta umidità. Monitora regolarmente le tue piante e utilizza fungicidi naturali se necessario. Mantieni un buon flusso d’aria attorno alle piante per ridurre l’umidità.

 

 

🧐 Trucchi per Massimizzare la Produzione in Inverno

 

  1. Uso di Riflettori: Posiziona riflettori attorno alle tue piante per massimizzare la quantità di luce che ricevono. Questo è particolarmente utile nei giorni corti d’inverno.
  2. Programmi di Luce Supplementare: Se possibile, utilizza luci supplementari per estendere le ore di luce e migliorare la fotosintesi. Le luci LED sono un’opzione efficiente ed economica.
  3. Variazioni di Ciclo Breve: Scegli varietà autofiorenti con cicli di vita più brevi per assicurare che le piante completino il loro ciclo prima che le temperature scendano troppo.

 

 

➕ Conclusione

 

Coltivare autofiorenti in inverno all’aperto è totalmente fattibile con la preparazione e le cure adeguate. Scegliere le varietà corrette, proteggere le piante dal freddo e assicurare un’irrigazione e fertilizzazione adeguata sono chiave per un raccolto di successo. Seguendo questi consigli e trucchi, puoi godere di una produzione continua di cannabis anche durante i mesi più freddi. E ora che sai come puoi coltivare varietà automatiche in inverno, non sarebbe male dare un’occhiata a questo altro articolo che parla dei migliori fertilizzanti specifici per autofiorenti, ti piacerà. Buona coltivazione!

 

 

🎯 Domande Frequenti (FAQs)

 

Come proteggere le autofiorenti dal freddo in inverno?

Utilizza pacciamatura, coperture di plastica e considera l’uso di mini serre o riscaldamento esterno per mantenere le piante a una temperatura ottimale.

È possibile ottenere un buon raccolto di autofiorenti in inverno?

Sì, è possibile ottenere un buon raccolto se si prendono le precauzioni necessarie per proteggere le piante dal freddo e si scelgono varietà adatte per la coltivazione in inverno.

Click to rate this post!
[Total: 0 Average: 0]
Partecipa alla discussione

Leave a Comment

  1. Avatar for Arturo Monasteri

    Ottimo articolo! Ora ho tutti i consigli di cui ho bisogno per iniziare a coltivare autofiorenti quest’inverno a Zamora, grazie per le informazioni così dettagliate!