Come fare il gelato alla marijuana

Tempo di lettura 5 minuti

 

Come preparare il gelato alla marijuana
Come preparare il gelato alla marijuana

 

L’estate si avvicina e in questo periodo non c’è niente di meglio di un gelato al tuo gusto preferito, per rinfrescarti e goderti un piccolo momento di piacere. Come la vedi se lo facessi al gusto di marijuana? Nel seguente articolo vi diciamo come farlo ed elenchiamo tutti i fattori da tenere in considerazione, come la decarbossilazione, perchè vengano mantenuti gli effetti della cannabis.

Sapete cosa mi piace ancor più che camminare per le strade in questi giorni, quando si sta già iniziando a sentire l’estate che arriva ? Guardare i nuovi gusti nelle gelaterie artigianali! Proprio ieri ce n’era uno di un color verde intenso che ha catturato la mia attenzione. “Potrebbe essere un gelato alla marijuana?”, ho pensato. Ma no, purtroppo non lo era, era un gelato al tè verde matcha. Ma questo mi ha fatto venire l’idea.

Ovvio! Tutto questo tempo a cercare di preparare ricette alla marijuana quali caffè, brownies, tartufi, latte, se parliamo di dolci, oppure pizza e olio di cannabis per l’insalata, se parliamo di salati, ma non avevo mai pensato prima di poter fare anche il gelato!

E tu, ci hai mai pensato? Ti piacerebbe? Bene, se è così, resta qui! Oggi vi racconto come fare il gelato alla marijuana, quindi vi invito a prendere carta e penna e a prendere nota degli ingredienti e dei passaggi da seguire, ma soprattutto, di alcuni fattori chiave affinché il gelato alla marijuana conservi il sapore della cannabis, ma anche i suoi effetti. Iniziamo ?!

 

 

👌 Ingredienti per fare il gelato alla cannabis

 

In realtà esistono diverse varianti di ricette per fare questo tipo di gelato, ma ho scelto quella che ho trovato da un lato più semplice, ma anche quella che mi è piaciuta di più in termini di sapore (sì, ne ho provate diverse e, alla fine, ho scelto quella che ti do qui di seguito).

 

  • Da 2 a 2,5 grammi di marijuana, a seconda della persona che lo consumerà (anche se sai già che è sempre meglio un pò meno). La mia raccomandazione è che non sia un tipo di marijuana dall’effetto soporifero, perché molto probabilmente vorrai continuare a goderti la giornata. Tienilo bene in considerazione quando sceglierai la varietà da utilizzare.
  • 500 ml di panna (per cucinare, perché è più densa e il grasso è necessario per preservare tutte le proprietà della cannabis).
  • 2 cucchiai di burro o olio d’oliva (anche se il burro conterrà sempre più grassi rispetto all’olio).
  • 75 grammi di zucchero (o se preferisci un altro dolcificante più sano, nessun problema: stevia, agave, sciroppo d’acero, zucchero di cocco o sciroppo di betulla, per esempio).
  • 2 banane mature (in modo che non ci siano problemi a prepararle al momento, e anche perché diano maggior sapore al tuo gelato).
  • Un pizzico di sale (tutti i dolci ne hanno un pò).
  • Rum (2 cucchiai) con miele (5 cucchiai; più puro è il miele, meglio è)

 

Ingredienti per fare il gelato alla cannabis
Ingredienti per fare il gelato alla cannabis

 

Questi sono gli ingredienti di base, ma puoi anche aggiungerne di tuoi a piacimento, a seconda di ciò che ti piace trovare nel gelato. Ci sono infatti persone che ci mettono biscotti, cocco, noci o menta, tra gli altri. In questo caso il gelato sarà davvero molto buono, perché sono tutti prodotti che si sposano alla grande con rum e miele, senza alterare il sapore, l’aroma e le caratteristiche della marijuana che sceglierai per realizzare il tuo gelato alla cannabis.

 

⚠️ Cose da tenere a mente prima di iniziare

 

Se hai già preso nota di tutti gli ingredienti di cui avrai bisogno per preparare questa ricetta, non ti resta che metterti al lavoro. Ma prima vorrei parlarti di decarbossilazione. Decarbossi-cosa? Mi ha detto un amico l’altro giorno…..Questa parola ha sorpreso anche te? In realtà, è una procedura che hai sicuramente eseguito, se hai già preparato una ricetta alimentare a base di marijuana.

Quando fumi o vaporizzi la cannabis, si verifica un processo noto come decarbossilazione, in cui il THCa della marijuana si converte nel THC che dà il famoso high, in maniera che possa goderti il relax che ogni varietà di marijuana ti offre. Ma quando si tratta di cucinarla, le cose cambiano molto.

Per cominciare, se hai mai letto una delle nostre ricette, sai che tutte devono contenere un pò di olio o un prodotto contenente un grasso, come la panna in questo caso, in modo che vengano catturate tutte le proprietà della marijuana.

Nel caso del gelato, se si vuole ottenere lo stesso effetto, è sempre consigliabile eseguire questa operazione preventivamente. Per far ciò, il mio consiglio è di mettere le cime di marijuana nel forno (che avrai preriscaldato per 10 minuti). Sarà abbastanza.

 

Raccomandiamo sempre di decarbossilare la cannabis prima di cucinare, poiché per quanto durante il processo di preparazione della ricetta la marijuana si possa decarbossilare, se lo facciamo preventivamente, ci assicureremo che la decarbossilazione sia stata eseguita correttamente. Se vuoi sapere come si fa, clicca su questo link Come decarbossilare la marijuana?

 

 

✅ Preparare il gelato alla marijuana passo dopo passo

 

Adesso possiamo davvero inziare. Puoi iniziare a preparare il tuo gelato alla marijuana seguendo i passaggi che ti elencherò qui di seguito:

 

Fase 1: In una casseruola abbastanza profonda, scaldate la panna a fuoco medio (in modo che non si bruci) e mescolate poco a poco con un cucchiaio di legno. Successivamente aggiungete il burro, il sale e lo zucchero, senza smettere di mescolare.

 

Riscaldare la panna a fuoco medio e aggiungere gli altri ingredienti
Riscaldare la panna a fuoco medio e aggiungere gli altri ingredienti

 

Fase 2: Una volta che questi ingredienti si sono sciolti e mescolati correttamente, aggiungi al composto la cannabis che avrai precedentemente sbriciolato con l’aiuto di un macinino o, se preferisci, manualmente, anche se ciò richiederà più tempo.

 

Aggiungi la cannabis macinata
Aggiungi la cannabis macinata

 

Fase 3: in un piatto o una ciotola puliti, tagliare la banana a fette, per poi schiacciarla con una forchetta. Quando è pronta, unirla al composto precedente e aggiungere il rum e il miele. Sbattete il tutto con il mixer fino a ottenere una pastella cremosa.

 

Aggiungi la banana e sbatti il ​​composto
Aggiungi la banana e sbatti il ​​composto

 

Fase 4: spegnete il fuoco e una volta che l’impasto si sarà raffreddato, versate il composto in un contenitore che dovrete poi mettere in freezer. Il mio consiglio è di utilizzare un contenitore specifico, come quello del gelato già pronto, così da potervi servire comodamente da soli quando lo vorrete. Lasciate il composto per almeno 4 ore nel freezer.

 

Conservare in freezer
Conservare in freezer

 

 

 

✨ Gustati il gelato alla cannabis fatto in casa

 

Adesso puoi finalmente goderti il ​​tuo gelato alla cannabis! ? Come vedi, non è affatto complicato prepararlo. Basta mettere insieme gli ingredienti che vi ho elencato nella prima parte, mescolarli tutti in una casseruola a fuoco basso, sbattere il tutto e poi mettere in freezer per qualche ora.

E non dimenticare di tenere conto di ciò che diciamo sempre quando consumiamo cannabis per via orale: l’effetto impiega molto più tempo per manifestarsi (può richiedere da una a due ore), ma quando arriva è molto più potente. Quindi non assumetene in quantità maggiore solo perchè volete che faccia effetto prima: godetevi il suo sapore e lasciatevi andare, perché l’effetto del gelato alla cannabis arriva………eccome se arriva.

Insomma, non posso che augurarti di goderti il ​​gelato, oltre ad invitarti a commentare questo articolo e condividerlo sui tuoi social se ti è piaciuto. In questo modo, molte più persone potranno godersi quest’estate (e, ovviamente, tutto l’anno) un delizioso gelato alla marijuana. Approfittane subito

[Voti: 0   Media: 0/5]
Noelia Jiménez
Noelia Jiménez
Adoro cucinare e scrivere di marijuana. Un giorno ho iniziato a fare il burro di marijuana e da allora non ho più smesso di creare le ricette più svariate che si possano immaginare.
See more posts

Lascia un commento