Come fare il latte alla marijuana

Tempo di lettura 6 minuti

 

Come fare il latte alla marijuana
Come fare il latte alla marijuana

 

Oltre a fumare, uno dei modi più semplici e divertenti per assumere cannabis è fare il latte alla marijuana. Avrai solo bisogno di 2 o 3 ingredienti, a seconda della ricetta, ma puoi farlo in molti modi diversi.

Ti piace il latte? ? Probabilmente, se stai leggendo questo articolo, la risposta è sì. Ora, pensa alle volte in cui bevi latte al giorno o lo usi in cucina, se sei bravo a cucinare. Un bel pò, giusto??

Il latte è anche uno dei primi, se non il primo, degli ingredienti che assumiamo quando ci alziamo .Molti invece lo assumono a fine giornata, grazie alle proprietà rilassanti che ha quando lo prendiamo ben caldo. Non sorprende che le nostre nonne ne conoscessero bene gli effetti.

Bene, immagina gli effetti e i benefici che bere un bicchiere di latte caldo può avere sulla tua salute, ma questa volta alla marijuana, ovviamente, se ne usi una con effetti rilassanti.

Pensi che i pomeriggi con caffè e biscotti siano molto noiosi? ☕? Allora, prenotati per preparare il pan di spagna con il latte alla marijuana, magari fatto con un tipo di cannabis i cui effetti siano le risate, per esempio.

 

Consigliamo di decarbossilare la cannabis prima della cottura, poiché sebbene durante il processo di preparazione della ricetta la marijuana possa decarbossilarsi, se lo facciamo prima ci assicuriamo che la decarbossilazione sia eseguita correttamente. Se vuoi sapere come si fa, clicca su questo link Come decarbossilare la marijuana?

 

Ti rendi conto di quante opzioni ti offre il latte alla marijuana? Per questo oggi vogliamo raccontarvi com’è la ricetta del latte di marijuana, in modo che lo possiate fare a casa, passo dopo passo e in modo semplice.

 

 

⭐ Ingredienti

 

 

Per la ricetta più semplice e tradizionale, sono necessari solo due ingredienti:

  • Latte intero
  • 2 grammi di cime di marijuana

 

Materiale necessario per produrre il latte alla marijuana
Materiale necessario per produrre il latte alla marijuana

 

Per quanto riguarda le materie prime, avrete bisogno di una casseruola e un colino, oltre a una bottiglia con chiusura, o un altro contenitore simile, se intendete tenerlo in frigorifero, anche se, per quanto riguarda la conservazione del latte di marijuana farò un piccolo accenno dopo. Anche un cucchiaio di legno sarà utile, se di solito non lo hai a portata di mano.

Perché dovrebbe essere fatto con latte intero? Non si potrebbe fare con latte scremato o parzialmente scremato? Si potrebbe, ma il problema è che l’effetto non sarà lo stesso. Questo perchè la marijuana, una volta cotta, ha bisogno di un pò di grasso per fare in modo che i cannabinoidi possano aderire al latte e, quindi, che si possano notare gli effetti della cannabis, altrimenti difficilmente li percepiremo. Pertanto… l’effetto che ti attendi non sarebbe quello desiderato.

Per quanto riguarda la scelta delle cime di cannabis, l’ideale sarebbe scegliere una varietà con un’alta percentuale di THC, come Y Griega, THC Bomb o Fucking Incredible Femminilizzata.

Un’ultima nota prima di procedere alla preparazione della ricetta del latte di marijuana: abbiamo indicato 2 grammi di cime di marijuana, ma, in realtà, questa misura può variare a seconda della vostra tolleranza o di quella dei vostri ospiti. Pertanto, puoi anche prendere come riferimento la seguente misura: tra 0,5 e 1 grammo di marijuana per ogni 250 grammi di latte è sufficiente per goderti sia il gusto che l’effetto della cannabis che andremo a utilizzare.

 

 

Come si prepara il latte passo dopo passo?

 

E ora che hai tutto ciò di cui hai bisogno, passiamo ai passaggi da seguire per preparare il latte alla cannabis.

-Per prima cosa scaldiamo il latte intero in una casseruola, ma senza farlo bollire. Quando sarà molto caldo, aggiungeremo le cime di marijuana sbriciolate e le lasceremo a fuoco medio per un’ora e mezza, in modo che i cannabinoidi vengano rilasciati.

 

Riscalda il latte intero in una casseruola e aggiungi le cime di marijuana sbriciolate
Riscalda il latte intero in una casseruola e aggiungi le cime di marijuana sbriciolate

 

-Si consiglia di mescolare di tanto in tanto il latte con un cucchiaio di legno, controllando che il latte non vada in ebollizione. Perché? Durante l’ebollizione, le proprietà della cannabis potrebbero disintegrarsi, quindi perderemmo l’effetto desiderato. Per quanto riguarda quest’ultimo e all’interno di questa prima fase, si raccomanda inoltre che invece di utilizzare un  grinder, trituriate la marijuana manualmente, al fine di conservare tutte le proprietà della cannabis per quanto possibile.

-Secondo e ultimo passo: una volta trascorso il tempo indicato, devi solo filtrare il latte attraverso un colino, in modo da separare ciò che resta della cannabis dal liquido.

 

Filtra il latte con un colino
Filtra il latte con un colino

 

E voilà! Hai visto quanto è facile? Ora è il tuo turno!?

 

 

🚀 Quali effetti produce?

 

 

Come già sapete, gli effetti della marijuana fumata e ingerita sono completamente diversi, la seconda opzione è molto più forte. Per questo motivo, è sempre consigliabile fare attenzione e attendere, poiché sebbene l’effetto della cannabis quando fumata sia praticamente immediato, quello della marijuana ingerita può richiedere fino a un’ora per arrivare, a seconda della nostra tolleranza e del tipo di ceppo che abbiamo scelto. Quindi questo è il primo punto che devi tenere in considerazione quando consumi il latte alla marijuana.

Certamente, anche se sono sicuro che tu lo sappia, non è affatto consigliato mescolarlo con alcol o altre droghe, perché gli effetti potrebbero essere dannosi per la tua salute o per quelli delle persone che lo ingeriscono con te. E, senza dubbio, è molto meglio che tu non prenda la macchina, la moto o la bicicletta, una volta che hai assunto marijuana. Hai molte altre opzioni per spostarti da un posto all’altro senza la necessità di guidare!

Ma quali sono gli effetti del latte alla marijuana? Tutto dipende dalla varietà che hai scelto. Ad esempio, se usi le cime di una Fucking Incredible femminilizzata, gli effetti saranno rilassanti e ti aiuteranno a dormire. Quindi, se sei fra coloro che hanno difficoltà ad addormentarsi, questa può essere un’opzione buona e piacevole. In questo caso, inoltre, sarebbe molto meglio assumerlo caldo, così da notare sul vostro corpo gli effetti che il latte intero caldo ha in sé.

Se invece si utilizza la varietà Session’s Weed Femminilizzata, gli effetti saranno da un lato, rilassanti ma, dall’altro, psicoattivi, quindi è meglio non usarla per dormire.

E se stai cercando un effetto stimolante e creativo o hai bisogno di stuzzicare l’appetito, ti consiglio di usare la Quantum Kush, che oltre ad avere un alto contenuto di THC, ti fornirà proprio quei benefici.

 

Fucking Incredible Fem

 

La deliciosa variedad, tiene un exquisito sabor y generosa productividad…

Questa deliziosa varietà, ha un sapore e una produttività generosa

Caratteristiche
Tipo: Femminilizzata.
Fenotipo: Sativa 70% / Indica 30%.
Genotipo: NY Diesel x Kalijah.
Tempo di fioritura indoor: 9-11 settimane.
Produzione indoor: fino a 600 grammi / m2
Raccolto outdoor Em. Nord: inizio ottobre.
Vendemmia outdoor Em. sud: Inizio di aprile.
Raccolto outdoor: fino a 700 grammi / pianta.
THC: 19-21% – CBD: <0,1%

Ulteriori informazioni su
Fucking Incredible Fem

 

Quindi, tenendo ciò a mente, con che tipo di varietà di marijuana vorresti fare il latte alla cannabis??

 

 

⚠️ Come bere il latte di marijuana?

 

Ora hai il tuo latte di marijuana davanti a te. Oltre a quell’interessante colore verdastro che lo distinguerà perfettamente dal latte di tutti i giorni (importantissimo se non sei l’unico a casa e lo metti in frigo), ha un ottimo profumo! Insomma… puoi resistergli??

Ancora una volta, sebbene possa sembrare una verità lapalissiana, sottolineo che il latte alla marijuana deve essere assunto in piccole quantità, in modo da poter vedere quali effetti ha sul nostro corpo. Quindi non confrontarlo mai con il latte tradizionale.

Caldo o freddo? In realtà, come preferisci. Su questo punto non c’è niente di prestabilito. Infatti, tenendo conto dell’assunzione in piccole quantità, la verità è che puoi assumerlo da solo, con il cacao, con lo zucchero, con il miele, con il tè….

Certo, a questo punto e tornando a quanto ti avevo promesso sopra, devi tener conto del punto di conservazione del latte. Se vuoi berlo caldo e direttamente, non succede nulla (beh, aspetta che non bruci in gola). Ma se vuoi berlo freddo, ad esempio, prima di metterlo in frigorifero, come fai con ogni cibo, aspettate che si raffreddi. Una volta raffreddato, tenete in considerazione di doverlo consumare entro 24-48 ore perchè non vada a male.

Si può utilizzare per altre ricette? Certo! Alla stessa maniera con cui usiamo il burro alla marijuana per fare, ad esempio, i biscotti, il latte può anche essere usato per fare questo dolce o altre ricette con la marijuana. Inoltre, molte persone lo usano per fare gelati o frappè, tra le altre cose. E a te dove piacerebbe usarlo?

 

 

 

🧐 Adesso tocca a te

 

Bene, hai già tutto quanto ti serve e i consigli per poter preparare tu stesso il latte alla marijuana fatto in casa. Come hai visto è semplicissimo: ti bastano 2 ingredienti, lo fai in soli 2 passaggi e, sì, ti servirà un’ora e mezza perché sia ​​pronto, ma … pensa a tutto quello che potrai goderti grazie a lui!

Parlando di piacere…Non dimenticare i suggerimenti che devi sempre tenere a mente quando ingerisci marijuana: fallo a poco a poco, aspetta che l’effetto aumenti (può richiedere fino a un’ora o un pò di più, a seconda della risposta individuale) e considera che l’effetto è più potente e duraturo di quando la fumi, quindi… goditi la sua preparazione e il suo consumo!

Vi do appuntamento alla prossima ricetta, anche se, innanzitutto, mi piacerebbe che lasciassi un commento sulla tua esperienza sulla preparazione del latte alla marijuana e, se questo articolo ti è piaciuto, per me sarebbe un piacere che lo valutassi con qualche stella gialla e lo condividessi sui tuoi social !

A presto!✍

[Voti: 0   Media: 0/5]
Noelia Jiménez
Noelia Jiménez
Adoro cucinare e scrivere di marijuana. Un giorno ho iniziato a fare il burro di marijuana e da allora non ho più smesso di creare le ricette più svariate che si possano immaginare.
See more posts

Lascia un commento