Come fare i tartufi alla marijuana

Tempo di lettura 4 minuti

 

Tartufi alla marijuana
Tartufi alla marijuana

 

Per sembrare un gentiluomo ma, soprattutto, per deliziare i veri amanti del cioccolato, oggi vi racconterò come fare i tartufi alla marijuana in modo semplice. Il loro vantaggio ? Durano diversi giorni e mantengono ancora il sapore di cioccolato e cannabis. Ti va di provare??

Amo camminare! E lo faccio quasi ogni giorno; sia in campagna che in città. Il problema con questa seconda opzione è che mi fermo sempre nello stesso posto: il negozio di caramelle che è a tre isolati da casa mia. E sai qual è la sua specialità?I tartufi di cioccolato!

Sì! Immagina: a 100 metri dal negozio già si sente l’odore di cioccolato. E, naturalmente, man mano che ti avvicini, ti viene la voglia di mangiare uno di quei tartufi che sono un vero peccato di gola. Si sciolgono in bocca!?

Ma ovviamente, anche il prezzo è quello che è; sai: la qualità paga e, credimi, questi lo sono davvero. In effetti, hanno ricevuto diversi premi. Quindi … immagina come devono essere!

Perché te lo dico in un blog sulla cannabis? Ebbene, perché l’altro giorno, per liberarmi della voglia di comprare dei tartufi di cioccolato, ho cercato su Internet diverse ricette per realizzarli e oggi voglio condividere con voi quella che io stessa ho creato dall’unione di tutte loro.

Naturalmente, questa non è una ricetta per dei tartufi dolci qualsiasi! È una ricetta per i tartufi alla marijuana. Come ho già detto, la cannabis si presta per dessert molto vari, come i cupcake. E ti assicuro che se li fai bene, i tartufi… sono da morire!

Vuoi farli anche tu? Dai! Metti da parte la pigrizia, prendi carta e penna, indossa il grembiule e goditi un doppio piacere culinario !

 

 

Ricetta per tartufi alla marijuana

 

Sapevi che mangiare cioccolato può avere un’influenza significativa sul tuo umore, e che generalmente porta ad un aumento delle sensazioni piacevoli e ad una riduzione della tensione???

Così ha affermato Peter Rogers, Ph.D. all’ Institute of Food Research. E sai che ti dico? Non sono uno scienziato, ma il cioccolato mi dà vita e la marijuana mi rende felice, quindi penso che non ci sia combinazione migliore.

Ma ora smetto di parlare di me per passare a cose più interessanti: la ricetta dei tartufi al cioccolato alla marijuana. Per realizzarli avrai bisogno di:

 

Ingredienti
Ingredienti

 

 

1 lattina da 370 grammi di latte condensato
100 grammi di cacao in polvere per l’interno dei tartufi
Cacao in polvere per il rivestimento (a piacere)
60 grammi di burro di marijuana
1 bicchiere di liquore a piacere, ad esempio rum. Alcuni usano anche anice o brandy

 

Inoltre, puoi anche aggiungere mandorle tritate (tra 50 e 100 grammi, a seconda dei gusti) in modo che l’effetto sia più croccante, ma accertati che nessuno dei tuoi ospiti abbia un’allergia, sai bene che queste cose oggi sono all’ordine del giorno.

Hai scritto tutto? Andiamo a fare la ricetta! Ma prima dimmi una cosa. Credi di poter fare il burro alla marijuana? Se preferisci puoi acquistarlo, ma in caso contrario ti invito a dare un’occhiata alla ricetta del burro alla marijuana che ho precedentemente pubblicato sul blog.

In effetti, sarà fantastico per te sapere fare il burro alla marijuana, in primo luogo perché risparmi e, in secondo luogo, perché se ti piace cucinare con la cannabis, tutte o la maggior parte delle ricette avranno bisogno di questo ingrediente perchè contiene i grassi necessari alla marijuana per preservare le sue proprietà quando viene cucinata.

Se vuoi qualcosa di un pò ‘più leggero, ma altrettanto ricco e utile per la ricetta, sostituisci il burro con l’olio di semi di canapa, come quello che puoi trovare da Pevgrow.

 

Consigliamo di decarbossilare la cannabis prima della cottura, poiché sebbene durante il processo di preparazione della ricetta la marijuana possa decarbossilarsi, se lo facciamo prima ci assicuriamo che la decarbossilazione sia eseguita correttamente. Se vuoi sapere come si fa, clicca su questo link Come decarbossilare la marijuana?

 

E ora, procediamo con i passaggi della ricetta dei tartufi al cioccolato alla marijuana:

Passaggio 1: mettiamo a scaldare una casseruola con dell’acqua. Su di essa metteremo una seconda ciotola o una ciotola grande per cuocere i prodotti a bagnomaria.

 

Mettiamo a scaldare una casseruola con acqua
Mettiamo a scaldare una casseruola con acqua

 

Passaggio 2: nella ciotola mettiamo il latte condensato, il cacao per l’interno dei tartufi, il burro (o l’olio) e il liquore che avete scelto.

 

Aggiungi gli altri ingredienti
Aggiungi gli altri ingredienti

 

Passaggio 3: assicurati di mescolare bene e quando sarà pronto, lascia riposare per circa dieci minuti.

 

Mescolate e lasciate riposare
Mescolate e lasciate riposare

 

Passaggio 4: prendi piccole porzioni e fai delle palline. Ogni volta che ne finisci di fare una, passale nel cacao che ti resta per avvolgere le palline. Come se fossero crocchette!

 

Fare le palline
Fare le palline

 

Passaggio 5: quando non avrete più impasto, mettete in frigorifero per 4 o 5 ore e… buon appetito!

 

Lasciare in frigorifero per 4-5 ore
Lasciare in frigorifero per 4-5 ore

 

 

Suggerimenti per mangiare tartufi alla marijuana

 

Se di solito fai ricette con la marijuana, sai sicuramente che fumare cannabis non è la stessa cosa che mangiarla. Quando la consumi per via alimentare, l’effetto impiega in media una o due ore per salire, ma è molto più potente, cosa di cui devi sempre tener conto.

 

Allo stesso modo, ricorda che l’effetto su di te non è lo stesso che su qualcun altro, quindi è sempre meglio se la quantità di marijuana è bassa, piuttosto che alta.

 

E, naturalmente, evita di mescolare tartufi con alcol o altri ingredienti a base di marijuana. So che sarebbe fantastico combinarli con latte alla marijuana o caffè alla marijuana, ma l’effetto può essere molto potente.

 

 

 

✨ Conclusioni

 

Se anche tu sei un appassionato di cioccolato o vuoi sorprendere i tuoi visitatori con un dolce diverso e “divertente”, i tartufi al cioccolato sono un’ottima opzione. Ma non solo, è anche una ricetta molto semplice ed economica da realizzare.

Con 5 semplici passaggi in 30 minuti di preparazione, lasciandoli riposare per qualche ora, hai il bocconcino perfetto da assumere in ogni momento. Puoi anche prenderne uno prima di andare a dormire e goderti il gusto dolce e gradevole del cacao, combinato all’effetto della marijuana (usane uno che abbia effetti sedativi in tal caso).

E infine, lascia che ti faccia una domanda. Cosa ne pensi di questo esperimento? Ti è piaciuto? Hai domande o consigli da darci? Non vedo l’ora di sentirti! Se ti è piaciuto, condividilo sui tuoi social in modo che anche tanti altri possano divertirsi.

 

[Voti: 0   Media: 0/5]
Noelia Jiménez
Noelia Jiménez
Adoro cucinare e scrivere di marijuana. Un giorno ho iniziato a fare il burro di marijuana e da allora non ho più smesso di creare le ricette più svariate che si possano immaginare.
See more posts

Lascia un commento